Menu
Cerca
Dal virus alle fake news

«Avanzano vaccini, presentatevi in ospedale!»: a Treviglio la bufala corre su WhatsApp

L'appello ha iniziato a circolare sulla chat dei residenti ed è stato falsamente attribuito all'assessore alle politiche per la persona Giuseppina Prandina

«Avanzano vaccini, presentatevi in ospedale!»: a Treviglio la bufala corre su WhatsApp
Cronaca 27 Marzo 2021 ore 15:45

Con il procedere della campagna vaccinale rivolta agli anziani con più di 80 anni, circolano anche notizie false in merito alla possibilità di ricevere una dose “extra” di vaccino anti-Covid, evitando di ricorrere ai canali tradizionali.

Questa volta è successo a Treviglio, dove sulle chat di WhatsApp dei residenti ha iniziato a circolare un invito attribuito falsamente all’assessore alle Politiche per la persona Giuseppina Prandina.

La bufala conteneva un appello, rivolto agli ultraottantenni trevigliesi non ancora vaccinati, a presentarsi oggi pomeriggio (sabato 27 aprile) in ospedale anche senza prenotazione. In questo modo sarebbe stata somministrata loro la prima dose.

Una notizia che, come riportano i colleghi di PrimaTreviglio, è stata subito smentita, anche se ciò non ha impedito che alcune persone si presentassero ugualmente alla struttura sanitaria.

Nei giorni scorsi un caso simile era successo a Chiuduno, sebbene un fondo di verità lì ci fosse. In quel caso, a fare notizia fu anche la polemica social scoppiata tra l’Asst Bergamo Est e il consigliere regionale bergamasco Niccolò Carretta.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli