Cronaca
In via Bono

Rissa tra senzatetto degenera in aggressione alla stazione di Bergamo: donna di 37 anni gravissima

Un nordafricano l'ha colpita al volto senza alcun motivo e, cadendo, lei ha sbattuto la testa contro il marciapiede

Rissa tra senzatetto degenera in aggressione alla stazione di Bergamo: donna di 37 anni gravissima
Cronaca Bergamo, 22 Luglio 2022 ore 17:24

Una rissa tra senza fissa dimora è degenerata nell’aggressione di una donna a Bergamo, in via Bartolomeo Bono, vicino alla stazione, intorno all’1,30 della notte tra mercoledì 20 e giovedì 21 luglio.

Tutto è cominciato con la lite tra due individui, dai contorni ancora da chiarire, che è poi sfociata in uno scontro fisico: subito è scattato l’allarme e sul posto si sono recati i Carabinieri e il personale del 118. Il disordine è stato sedato e a uno dei due soggetti coinvolti nella vicenda, un ventenne nordafricano sotto effetto di alcol, sono state prestate le cure mediche dai sanitari per delle ferite riportate alla testa.

A un certo punto, però, quest’ultimo, nonostante il tentativo delle forze dell’ordine e dei soccorritori di tenerlo calmo, ha sferrato all’improvviso, probabilmente perché in stato alterato, un pugno al viso di una senzatetto di 37 anni, che è caduta a terra sbattendo violentemente il capo contro il marciapiede.

L’aggredita è stata portata al vicino pronto soccorso dell’Humanitas Gavazzeni ma, in seguito, i medici hanno constatato le gravi condizioni in cui si trovava ed è stata trasferita all’ospedale Papa Giovanni, dove ha subìto un delicato intervento alla testa. Sebbene la situazione sia ancora seria, la donna risulta fuori pericolo. Il ventenne, invece, è stato arrestato e portato in carcere in via Gleno in attesa dell’interrogatorio di convalida del fermo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter