Eduscopio 2020

Scuole superiori a Bergamo e provincia: la classifica di licei e istituti professionali

È stato pubblicato il nuovo rapporto che analizza i dati di circa 1,2 milioni di diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (2014/15, 2015/16, 2016/17) in circa 7.400 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie

Scuole superiori a Bergamo e provincia: la classifica di licei e istituti professionali
12 Novembre 2020 ore 15:34

Come ogni anno, nel mese di novembre ecco arrivare il nuovo rapporto Eduscopio (QUI potete consultare il portale), commissionato dalla Fondazione Agnelli. Si tratta di uno studio nazionale che presenta tutti i dati aggiornati sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Il rapporto, negli anni, è diventato un riferimento per i ragazzi, per le famiglie e per le stesse scuole, come dimostrano gli oltre 1,8 milioni di utenti unici che hanno a oggi visitato il portale, con 8,7 milioni di pagine consultate. Per l’edizione 2020, pubblicata oggi (12 novembre) sono stati analizzati i dati di circa 1,2 milioni di diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (2014/15, 2015/16, 2016/17) in circa 7.400 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie.

Eduscopio analizza in particolare due parametri: la capacità di licei e istituti tecnici di preparare e orientare gli studenti agli studi universitari e l’attitudine di istituti tecnici e professionali a formare gli studenti per l’ingresso nel mondo del lavoro subito dopo il diploma. Ecco, sulla base di queste premesse, la “classifica” delle migliori scuole superiori della Bergamasca. Nello specifico, abbiamo preso in considerazione gli istituti che si provano in un raggio di venti chilometri dal capoluogo orobico.

LICEI

La prima gallery prende in considerazione i vari tipi di liceo (classico, scientifico, delle scienze applicata, artistico, linguistico, tecnico-economico, tecnico-tecnologico, delle scienze umane e delle scienze umane economico-sociale. Per i dati dei licei artistici, si segnala che non sono stati considerati gli studenti che, una volta diplomati, invece che iscriversi all’università hanno scelto un percorso nelle Accademie di Belle Arti). La ricerca, come detto, prende in considerazione le annate 2014/15, 2015/16 e 2016/17, dunque alcune scuole e “percorsi” scolastici non sono presenti nelle graduatorie poiché non sono ancora a disposizione dati da analizzare.

10 foto Sfoglia la gallery

In termini generali, poche sorprese: il liceo Sarpi resta il migliore tra i licei classici, seguito dal Simone Weil di Treviglio. Decisamente più ampia la scelta per quanto riguarda l’ambito scientifico. Come accade ormai da anni, in testa alla classifica è “sfida a due” tra Lussana e Mascheroni, col primo che ha un indice FGA (che mette insieme la media dei voti e i crediti ottenuti dagli studenti lì diplomati) leggermente superiore al secondo. Tra le scuole paritarie (indicate dal pallino bianco), buoni riscontri li ottengono La Traccia di Calcinate e, in città, l’Imiberg e il Sant’Alessandro.

ISTITUTI TECNICI E PROFESSIONALI

La gallery che segue, invece, prende in considerazione gli istituti tecnici e professionali e valuta soprattutto l’attitudine di questi istituti a formare gli studenti per l’ingresso nel mondo del lavoro subito dopo il diploma.

7 foto Sfoglia la gallery

Tra i tecnici-economici, a brillare è il cittadino Belotti, mentre tra i tecnici-tecnologici fa molto bene il Majorana di Seriate. Tra i professionali nell’ambito servizi (come l’alberghiero) brilla la paritaria cittadina iSchool, mentre tra quelli nell’ambito dell’industria e dell’artigianato è l’Archimede di Treviglio a ottenere il miglior riscontro di studenti stabilmente entrati nel mondo del lavoro subito dopo il diploma.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia