Un'indagine estesa

Seriate è osservatorio nazionale per gioco d’azzardo e ludopatia

Seriate è osservatorio nazionale per gioco d’azzardo e ludopatia
11 Maggio 2017 ore 10:50

Gioco d’azzardo: un problema che non risparmia le città italiane, tanto meno Seriate. A fronte dell’espandersi dell’emergenza, l’Istituto superiore di Sanità (Iss) ha deciso di avviare un’indagine epidemiologica denominata Il gioco d’azzardo in Italia, in modo tale da iniziare a quantificare e analizzare il problema a livello nazionale. Seriate è stata scelta tra i Comuni campione per questo studio: dalle città sarà poi ulteriormente estrapolato un campione di residenti maggiorenni e di studenti minorenni frequentanti le scuole superiori, su cui svolgere l’indagine.

Da tempo Gabriele Cortesi, vicesindaco del Comune di Seriate e presidente dell’Ambito di Seriate, si spende per le problematiche legate alla ludopatia: grazie ad attività formative e di contrasto al fenomeno del gioco d’azzardo patologico, sul territorio dell’ambito è infatti stato possibile sviluppare importanti azioni preventive, in collaborazione con le Amministrazioni comunali, i Servizi sociali, le Polizie locali, le associazioni di categoria, i gestori dei locali e gli oratori. È proprio lui a fornirci qualche specifica in merito all’indagine dell’Iss.

 

 

In cosa consiste concretamente l’indagine?
«L’indagine si sviluppa su due fronti: da una parte uno studio epidemiologico sul gioco d’azzardo nella popolazione adulta residente a Seriate, maggiore di 18 anni, che farà parte di un campione totale di circa 12mila persone adulte residenti in Italia, distintamente per genere, fascia di età e distribuzione geografica. Dall’altra la medesima indagine coinvolgerà la popolazione scolastica di ragazzi compresi tra i 14 e i 17 anni residenti a Seriate: questo studio verrà effettuato su un campione complessivo di circa 15mila studenti italiani, tra i quali alcuni frequentanti le scuole secondarie di secondo grado di Seriate, pubbliche e private parificate, sempre distintamente per genere, anni d’età e distribuzione geografica»

Quali sono gli obiettivi?
«Gli obiettivi di quest’indagine sono principalmente stimare la prevalenza di giocatori d’azzardo in Italia, e quindi a Seriate, per poter quantificare il problema, definire dei profili conoscitivi dei giocatori d’azzardo, in relazione alle caratteristiche personali, familiari sociali e ambientali, e, infine, individuare profili conoscitivi delle tre categorie di giocatori d’azzardo offerti nel territorio di residenza, alla frequenza di tale comportamento, anche in connessione con altre variabili di interesse».

 

 

In quale modo questi dati potranno essere utili anche a Seriate, oltre a delineare una stima rappresentativa del fenomeno?
«Sicuramente l’esito dello studio può fornirci degli strumenti conoscitivi assolutamente fondamentali per poter intraprendere azioni di prevenzione, di sensibilizzazione e anche di carattere sanzionatorio, che siano mirate e strutturate su una più specifica e più precisa identificazione della tipologia del fenomeno, che viene constatato nel Comune di Seriate. Pertanto questo ci consentirà di strutturare interventi non sulla base di dati e studi generici e poco significativi, bensì su dati scientifici, prodotti da un istituto che è quello maggiormente accreditato per azioni simili».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia