Menu
Cerca
il processo

Si accoda al casello senza pagare per 34 volte: condannato un 47enne bergamasco

Gli episodi risalgono al 2017. L'uomo, accusato di truffa aggravata, è stato condannato a 9 mesi e 12 giorni di reclusione. Il pm contestava 98 episodi analoghi, chiedendo la condanna di 1 anno e 6 mesi

Si accoda al casello senza pagare per 34 volte: condannato un 47enne bergamasco
Cronaca Bergamo, 12 Aprile 2021 ore 13:56

Ha superato la barriera del casello di Arona per 34 volte senza pagare, risparmiando così oltre 12 mila euro di pedaggi. Questo grazie ad un piano ben collaudato, almeno fino a quando non è stato fermato dalle forze dell’ordine. Ad essere condannato in primo grado a 9 mesi e 12 giorni di reclusione, come riportano i colleghi di PrimaNovara, è stato un automobilista bergamasco di 47 anni.

Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a 1 anno e 6 mesi, contestando al portoghese dei caselli orobico 98 episodi, che però non sono stati tutti accertati. L’imputato, alla sbarra con l’accusa di truffa aggravata, dovrà anche risarcire le spese legali alla società Autostrade per l’Italia, costituitasi parte civile nel processo, che si è concluso nei giorni scorsi al tribunale di Verbania.

I fatti

Lo stratagemma messo in atto tra giugno e dicembre del 2017dal quarantasettenne, al volante di una Fiat Marea, era tanto semplice quanto efficace. Arrivato alla barriera del lago Maggiore si accodava agli automobilisti in transito nelle corsie del Telepass, oltrepassando la sbarra prima che si abbassasse.

L’uomo è stato scoperto dopo le verifiche svolte da Autostrade che, essendosi accorta degli ammanchi, ha visionato i filmati delle telecamere di sicurezza recuperando la targa della Fiat Marea (risultata intestata ad altre persone).

La procura di Verbania, al termine delle indagini, ha rinviato a giudizio il bergamasco che è stato condannato in sede penale. Ora si attende la quantificazione dei danni in sede civile.