Divieti meno stringenti

Siamo in zona arancione: cosa possiamo e cosa non possiamo fare fino al 30 dicembre

Da giovedì 31 dicembre l'Italia tornerà in zona rossa fino all'Epifania. Poi, salvo sorprese dell'ultimo minuto, si tornerà al sistema delle Regioni colorate

Siamo in zona arancione: cosa possiamo e cosa non possiamo fare fino al 30 dicembre
Cronaca 28 Dicembre 2020 ore 09:57

Via il rosso, spazio all’arancio. Da oggi, lunedì 28 dicembre, a mercoledì 30 dicembre l’Italia è entrata nella cosiddetta “zona arancione” e potremo godere di un parziale allentamento delle misure restrittive. Le novità principali del passaggio in zona arancione sono:

  • la libertà di spostamento all’interno del proprio Comune (senza la necessità di dover compilare l’autocertificazione), rispettando però il limite del coprifuoco fissato tra le 22 e le 5
  • riaprono i negozi, che potranno restare aperti fino alle 21
  • bar e ristoranti invece devono restare chiusi. Sono comunque consentiti l’asporto (fino alle 22) e la consegna a domicilio.

Per quanto riguarda gli spostamenti, è possibile uscire dal proprio Comune o dalla Regione per comprovati motivi di salute, lavoro e necessità; è necessaria quindi l’autocertificazione. È sempre consentito anche il ritorno al proprio domicilio o residenza. Inoltre, è possibile andare a visitare un parente o un amico restando all’interno della regione, una sola volta al giorno e al massimo in due (esclusi i minori di 14 anni). Ci si può spostare anche fuori dai Comuni con popolazione non superiore a 5 mila abitanti, restando entro un raggio di 30 chilometri e senza recarsi verso i capoluoghi di provincia. QUI trovate le Faq pubblicate dal Governo per chiarire ulteriori dubbi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità