I dati in chiaro

I numeri della scuola bergamasca in questo anno particolare: crollo di studenti alle elementari

Complessivamente sono 134.774 gli studenti delle scuole bergamasche statali tornati in classe, 1.265 in meno rispetto ai 136.039 iscritti del 2019

I numeri della scuola bergamasca in questo anno particolare: crollo di studenti alle elementari
14 Settembre 2020 ore 16:22

Oggi, lunedì 14 settembre, è con ogni probabilità il giorno più atteso e temuto dall’inizio dell’epidemia in Italia: l’inizio del nuovo anno scolastico rappresenta la ripartenza, quella vera, dalla fine del lockdown. In particolare, sono 134.774 gli studenti delle scuole bergamasche statali tornati in classe, ben 1.265 in meno rispetto ai 136.039 iscritti del 2019. Complessivamente, sono 141 le istituzioni scolastiche bergamasche, che comprendono 98 istituti comprensivi, 41 istituti secondari di secondo grado e 2 centri provinciali per l’istruzione degli adulti.

Si tratta di un calo generalizzato, che investe le scuole di ogni ordine e grado ad esclusione degli istituti superiori, i cui dati sugli iscritti sono costantemente in salita. Gli alunni delle scuole dell’infanzia sono in totale 8.747, 152 in meno a quelli registrati lo scorso anno. Le scuole medie accolgono invece 31.331 studenti in 1.447 classi (di cui 261 a tempo prolungato), 140 in meno rispetto ai 31.471 dello scorso anno. Ma è nelle scuole elementari che si registra un vero e proprio tracollo: gli alunni delle primarie toccano quota 47.922 bambini in 2.357 classi (di cui 420 a tempo pieno), ben 1.545 in meno rispetto al 2019 quando erano 49.467.

In controtendenza gli istituti superiori, che dalle prime alle quinte registrano un incremento di 572 studenti, da 46.202 del 2019/2020 (di cui 967 nei corsi serali) ai 46.774 di quest’anno: 916 nei corsi serali, di cui 395 ai tecnici, 330 nell’istruzione professionale e 191 nei percorsi Ifp. Analizzando gli iscritti ai vari indirizzi, il 44,95 per cento degli studenti delle superiori frequenta i licei, che contano 20.613 studenti (lo scorso anno la percentuale era del 45,08 per cento); il 38,22 per cento frequenta un ciclo di istruzione tecnica che guadagna lo 0,69 per cento al 2019. Guardando il comparto professionale la percentuale di studenti si ferma invece a quota 16,83 per cento, di cui il 14,52 per cento frequenta l’istruzione professionale (in totale 6.657 studenti), mentre il 2,31 per cento è iscritto ai percorsi di istruzione-formazione professionale (Ifp) statali (in totale 1.062 studenti).  Scorrendo i numeri relativi ai nuovi iscritti, dei 10.620 alunni iscritti alle classi prime delle superiori il 44,52 per cento ha scelto un liceo, mentre il 40,43 per cento un ciclo di istruzione tecnica; la parte restante ha scelto percorsi di tipo professionale.

Stano ai dati diffusi dall’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo, la scuola bergamasca è poi multietnica: i più numerosi sono i ragazzi di origine marocchina, seguiti da quelli di origine albanese, rumena, indiana e senegalese. Studenti e studentesse con cittadinanza non italiana hanno incontrato un incremento sempre più contenuto negli ultimi 11 anni. Infine, sul fronte del personale scolastico, invece sono 13.932 i posti per i docenti, mentre 3.535 quelli messi a disposizione per il personale Ata (ossia amministrativo, tecnico e ausiliario).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia