Prospettive inedite

Tornano a circolare i treni sul ponte San Michele, due video che mostrano il passaggio

Rfi, dopo ben due anni di stop, ha completato la terza fase dei lavori in anticipo di circa due mesi rispetto al programma. Costi per circa 21,6 milioni di euro, di cui 1,6 milioni finanziati da Regione Lombardia

Ponte San Pietro e Isola, 14 Settembre 2020 ore 17:22

A due anni dall’interruzione del servizio, oggi (lunedì 14 settembre) i treni della linea Milano-Bergamo via Carnate e Seregno-Bergamo sono tornati a viaggiare sul ponte San Michele, che collega i comuni di Calusco e Paderno d’Adda. Una bella notizia, che metterà fine (si spera) ai disagi dei tanti pendolari che questi due anni hanno dovuto trovare una soluzione di viaggio alternativa per recarsi sul posto di lavoro o in Università.

Tuttavia, a fare da contraltare all’annuncio, è arrivata la conferma della circolazione alternata non contemporanea del traffico stradale e quello ferroviario. Ciò significa che gli automobilisti, quando passerà un convoglio dovranno aspettare al semaforo che il treno sia passato. Inoltre, la riapertura prevede le seguenti limitazioni:

  • il traffico stradale è consentito per i veicoli di peso non superiore a 3,5 tonnellate e con larghezza non superiore a 2,20 metri, a senso unico alternato. I mezzi potranno viaggiare alla velocità massima di 20 chilometri orari;
  • il traffico ferroviario è consentito con un peso per asse superiore a 16 tonnellate (con specifiche deroghe per i convogli di nuova generazione Caravaggio e Donizetti). I treni potranno viaggiare alla velocità massima di 15 chilometri orari.

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha completato la terza fase dei lavori in anticipo di circa due mesi rispetto al cronoprogramma. Per le attività di cantiere (installazione dei ponteggi, sabbiatura, verniciatura, sigillatura dei profili accoppiati, sostituzione o rinforzo degli elementi metallici) hanno lavorato circa 60 persone tra ingegneri, tecnici e operai di Rfi e delle ditte appaltatrici, per un totale di circa 240mila ore di lavoro.

4 foto Sfoglia la gallery

L’importo complessivo dei lavori è di circa 21,6 milioni di euro, di cui 1,6 milioni finanziati da Regione Lombardia. Il cantiere proseguirà con lo svolgimento delle attività residue per il completamento della verniciatura del ponte, in corrispondenza delle parti d’opera che non interessano il traffico stradale e ferroviario.

In occasione della riapertura ai treni erano presenti l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti di Claudia Terzi, i sindaci Michele Pellegrini (Calusco D’Adda) e Gianpaolo Torchio (Paderno D’Adda) e per Rfi l’amministratore delegato Maurizio Gentile, nonché Commissario per gli interventi di manutenzione straordinaria del ponte San Michele.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia