Il furto

Un abbraccio e un grazie, ma poi l'orologio d'oro era sparito: derubata a Torre Boldone

La vittima è stata avvicinata il pomeriggio di martedì 4 giugno con una scusa da una donna, davanti alle scuole medie del paese

Un abbraccio e un grazie, ma poi l'orologio d'oro era sparito: derubata a Torre Boldone
Pubblicato:
Aggiornato:

Un attimo, solo quello è bastato, e l'orologio d'oro era sparito. Il fatto è successo nel primo pomeriggio di martedì 4 giugno, davanti alle scuole medie di Torre Boldone, la vittima un'anziana del paese.

Un copione già noto

La donna è stata fermata in strada, davanti all'istituto, da una donna descritta sulla quarantina, capelli mori lunghi e ben vestita. Il trucco utilizzato dalla sospettata è quello classico adottato in diversi casi simili, accaduti anche nella Bergamasca in passato: il truffatore avvicina l'obiettivo con una scusa, trova il modo adatto di distrarlo o comunque tenere occupata la sua attenzione con altro e, nel frattempo, fa in modo di sfilargli monili e quant'altro di prezioso può avere addosso. Ancor prima che l'altro se ne accorga, ormai il reato è stato compiuto e il soggetto si è allontanato, diventando impossibile da rintracciare.

Il diversivo e il furto

Anche in quest'episodio, il copione è stato più o meno lo stesso: la criminale, infatti, ha spiegato che stava cercando lavoro alla cittadina, chiedendole delle informazioni. Com'è ora ovvio, si trattava di un diversivo per poter passare alla fase successiva del suo piano: dato che quella, chiamata in causa, non si è tirata indietro, convinta di poterle dare un aiuto, alla fine l'altra si è avvicinata, abbracciandola e baciandola per ringraziarla della sua disponibilità.

In realtà, si trattava appunto di uno stratagemma per poter cercare il contatto con lei, spiazzarla con il gesto improvviso e, prima che se ne rendesse conto, slacciarle il bracciale del prezioso orologio e sfilarglielo, per poi andare via e dileguarsi. Inutile specificare che, quando ormai la lestofante era sparita, nel giro di pochi secondi, la boldonese si è accorta che le mancava l'oggetto dal polso, ma ormai era troppo tardi.

Commenti
Massimo

Un bel Casio da 30 euro...non te lo ruba nessuno.

paolo

che installare un bel micro chip all'interno dell'orologio con geolocalizzatore sarebbe molto opportuno .

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali