Restauro

Bergamo, inaugurata la Sala Boninelli negli spazi dell'ex mercato ortofrutticolo

Un'area di quasi quattrocento metri quadrati, suddivisa in due zone, proprio accanto alla frequentatissima Biblioteca Tiraboschi

Bergamo, inaugurata la Sala Boninelli negli spazi dell'ex mercato ortofrutticolo
Pubblicato:
Aggiornato:

Quasi quattrocento metri quadrati. Un mix fra sala studio, sala polifunzionale e area dedicata ai bambini e ragazzi. Posta accanto alla frequentatissima Biblioteca Tiraboschi di cui ne rappresenta un ampliamento: nella mattinata di oggi, sabato 23 marzo, è stata inaugurata la nuova Sala Boninelli, realizzata dove un tempo c'era il celebre mercato ortofrutticolo di Bergamo, brulicante di persone.

Realizzato nel 1913, restaurato nel 2023

L'intero complesso, come riporta L'Eco di Bergamo, fu realizzato fra il 1913 e il 1916 dall'architetto Ernesto Pirovano: sotto quel porticato, ogni giorno, passeggiavano centinaia di bergamaschi, intenti a cercare i migliori ortaggi fra le bancarelle che ne affollavano ogni angolo.

Il nucleo principale è stato prima sede degli uffici di controllo e deposito merci, poi la biblioteca rionale San Tomaso ormai nel 1975, prima che venisse spostata, nel 2004, nella Biblioteca Tiraboschi, proprio accanto.

434174548_18262121920231850_461647561581786919_n
Foto 1 di 7
434139881_18262121929231850_7027446331465964960_n
Foto 2 di 7
434142105_18262121938231850_7445819204001793150_n
Foto 3 di 7
434150928_18262121947231850_4906743108498310265_n
Foto 4 di 7
434158739_18262121956231850_1817660258027356417_n
Foto 5 di 7
434142572_18262121965231850_8268555075152859216_n
Foto 6 di 7
434168313_18262121977231850_4571439121122394262_n
Foto 7 di 7

I lavori di restauro del porticato sono stati approvati nel 2021 e iniziati nel 2022, infine completati solo recentemente, a dicembre 2023.

La nuova Sala Boninelli è suddivisa in due aree: la prima, di trecento metri quadrati, potrà accogliere fino a ottanta persone. Si tratta di una zona dedicata principalmente allo studio, ma potrà ospitare anche conferenze, incontri e presentazioni.

La seconda, invece, è di settanta metri quadrati ed è rivolta principalmente a iniziative didattiche e laboratori pensati per bambini e ragazzi. Entrambe sono dorate di impianti audio e video. Gli spazi non sono stati rinnovati solo a livello strutturale, ma offriranno anche delle novità: partendo dall'accessibilità, con rampe per disabili, fino a servizi come l'impianto illuminotecnico certificato per la lettura, arredi ergonomici e la presenza di connessione Wi-Fi a disposizione di tutti i fruitori.

La nuova Sala è stata intitolata a Mimmo Boninelli: ricercatore in campo etnografico e etnomusicologico, che per molti anni ha lavorato in Biblioteca Tiraboschi realizzando la fonoteca e l'archivio della cultura di base, ovvero una raccolta di fonti (orali) incise su supporti sonori che parlano della tradizione bergamasca.

Commenti
gus

Grande Mimmo Boninelli. Il suo impegno, come quello dell'altro amico Riccardo Schwamenthal, e' sempre vivo nei miei pensieri.

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali