Economia
Crisi

Maier di Verdellino, guardie giurate spostate fuori dallo stabilimento e licenziamenti dalla fine del mese

La Mondragon lascerà a casa 92 lavoratori, tra giovedì e il venerdì il pagamento degli stipendi

Maier di Verdellino, guardie giurate spostate fuori dallo stabilimento e licenziamenti dalla fine del mese
Economia 13 Luglio 2022 ore 14:11

In seguito all’incontro avvenuto ieri (martedì 12 luglio) tra i rappresentanti sindacali e il gruppo di professionisti incaricati della liquidazione della Maier di Verdellino, come riportato oggi (mercoledì 13 luglio) dal Corriere Bergamo, le guardie giurate sono state spostate all’esterno dello stabilimento ed è stato assicurato il pagamento degli stipendi tra giovedì e venerdì di questa settimana. Lunedì scorso ai dipendenti era arrivato solo il cedolino, a causa del blocco dei versamenti in seguito ad un pignoramento per una causa legale con la precedente proprietà.

I liquidatori hanno comunicato la disponibilità della Mondragon, attuale proprietaria dello stabilimento, a cedere la realtà ad un potenziale acquirente, togliendo la preclusione nei confronti di eventuali aziende concorrenti. In ogni caso, restano poche possibilità per i 92 lavoratori impiegati nel paese bergamasco: il lavoro sarà infatti garantito solo fino all’ultimo periodo di luglio, poi ci sarà un’interruzione di tre settimane per le ferie estive, senza alcuna garanzia per l’ultima ed a settembre dovrebbero rimanere solo personale amministrativo e della manutenzione. Già dalla fine di questo mese, si incomincerà a lasciare le persone a casa.

In giornata i lavoratori si riuniranno di nuovo in assemblea anche se il morale, secondo quanto dichiarato dai sindacalisti al Corriere, è a terra e molti hanno abbandonato il presidio fuori dalla fabbrica. Intanto si porteranno avanti gli scioperi a scacchiera fino all’arrivo degli stipendi e si chiederà ancora l’accesso alla cassa integrazione, finora negata dalla direzione. Lunedì prossimo la Mondragon è attesa ad un nuovo incontro in Provincia, dopo che non aveva partecipato al primo appuntamento.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter