Economia
Rincari

Rc Auto, in Bergamasca l'incremento più basso a livello regionale: +5,7 per cento rispetto al 2021

La provincia di Bergamo risulta anche sotto la media regionale per quanto riguarda gli automobilisti che hanno dichiarato sinistri con colpa

Rc Auto, in Bergamasca l'incremento più basso a livello regionale: +5,7 per cento rispetto al 2021
Economia Bergamo, 05 Gennaio 2023 ore 12:14

I rincari pesano anche sulle assicurazioni auto, anche se la Bergamasca tiene duro. Secondo l'osservatorio di Facile.it - realizzato su un campione di oltre 115 mila preventivi raccolti in Lombardia sul portale a dicembre 2022 - negli ultimi dodici mesi le tariffe delle polizze auto sono tornate a crescere.

A dicembre 2022, per assicurare un veicolo a quattro ruote in Lombardia occorrevano in media 364,48 euro, vale a dire l'8,8 per cento in più rispetto a dicembre 2021. Nella provincia di Bergamo si è registrato l'incremento più basso di tutta la regione: 345,06 euro, pari al +5,7 per cento rispetto a dicembre 2021. Per confronto, a Brescia si parla di +8,6 per cento (361,65 euro), mentre a Milano di +9,5 per cento (347,62 euro).

Sinistri con colpa: Bergamo sotto la media regionale

Sempre secondo le stime di Facile.it, tanti sono invece gli assicurati che a causa di un incidente con colpa dichiarato nel corso dell'anno appena concluso dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e quindi - di conseguenza - vedranno aumentare il costo del premio Rc auto.

A livello regionale a dichiararlo è il 2,58 per cento, mentre in Bergamasca (anche in questo caso) i valori risultano inferiori alla media regionale, seppur leggermente superiori a quella nazionale (2,51 per cento): nella nostra provincia, gli assicurati che cambieranno classi di merito a seguito di un sinistro con colpa, sono il 2,56 per cento. A Milano è il 2,72 per cento, mentre a Brescia il 2,58 per cento.

«Ad incidere sulla tendenza al rialzo - spiega Andrea Ghizzoni, Managing Director Insurance di Facile.it. - sono diversi fattori; da un lato l’aumento degli incidenti stradali, dall’altro l’inflazione che sta avendo ricadute anche sul costo dei sinistri. In un contesto di rincari, quindi, confrontare le offerte presenti sul mercato potrebbe essere una soluzione per risparmiare e contrastare eventuali aumenti futuri».

Seguici sui nostri canali