che impresa!

Capolavoro Atalanta, ad Anfield è stata sfoderata la partita perfetta: Liverpool battuto 2-0

Clamoroso successo esterno dei nerazzurri sul terreno di gioco dei Reds, decidono Ilicic e Gosens con Gollini che esce senza aver dovuto fare nemmeno una parata

Capolavoro Atalanta, ad Anfield è stata sfoderata la partita perfetta: Liverpool battuto 2-0
Atalanta 25 Novembre 2020 ore 23:10

di Fabio Gennari

Alla fine, ancora una volta, ha ragione lui. Grazie a una prestazione semplicemente perfetta, l’Atalanta vince a Liverpool contro i Reds per 2-0 e compie una clamorosa impresa nella quarta giornata del Gruppo D di Champions League. In gol Ilicic e Gosens, decisivo Gomez in entrambe le occasioni, ma applausi sinceri a Gasperini, che manda in campo una formazio ne inedita, con Pessina e senza Zapata, facendo scacco matto al Liverpool.

Rispetto alle attese, Gasperini sceglie il modulo senza punte di ruolo e il 3-4-1-2 che viene disegnato prevede appunto l’ex Verona a supporto di Gomez e Ilicic. Nel Liverpool, Firmino va in panchina con il mattatore dell’andata Diogo Jota. I titolari d’attacco sono Origi, Salah e Mané, con Tsimikas dentro sulla fascia mancina (out Robertson). Serata fresca ad Anfield, silenzio surreale e campo in condizioni spettacolari.

17 foto Sfoglia la gallery

La scelta di Gasperini di tenere il possesso palla e condurre le danze inizia a pagare fin dalle prime battute, i primi 45′ minuti sono una splendida sinfonia nerazzurra, con il Liverpool che calcia verso Gollini (palla alta) solo al 44’ con Salah. L’occasione migliore della prima frazione è per Gosens (9’, assist di Romero e parata in angolo di Alisson), in altre quattro o cinque situazioni la Dea si presenta pericolosamente e con tanti uomini nella zona arretrata dei Reds e solo alcune imprecisioni nella rifinitura non permettono di trovare la via del gol. Al 36’ Ilicic chiede anche un rigore, ma il contatto con Williams è veniale e fa bene il direttore di gara a far proseguire.

Nella ripresa, la squadra nerazzurra alza ancora il livello della prestazione. Il Papu Gomez sale in cattedra e nel giro di quattro minuti (60’ e 64’) il capitano nerazzurro manda in gol Ilicic e poi serve ad Hateboer la palla che l’olandese appoggia su Gosens, autore del raddoppio. La mazzata per i Reds è tremenda, nonostante i cambi di Klopp i campioni del mondo non trovano mai la via della porta e Gollini esce addirittura dal campo senza compiere nemmeno una parata. Il contemporaneo successo dell’Ajax sul Midtjylland (3-1) esclude i danesi dalla competizione e lascia apertissima per l’Atalanta perfino la corsa al primo posto nel girone. Un sogno incredibile, che continua anche nella notte che sembrava più complicata. Magica Atalanta.

Liverpool-Atalanta 0-2
Reti: 60’ Ilicic (A), 64’ Gosens (A)

Liverpool (4-3-3): Alisson, N. Williams, R. Williams, Matip (85’ Minamino), Tsimikas (61’ Robertson), Jones, Wijnaldum (61’ Fabinho), Milner, Salah (61’ Firmino), Origi (61’ Diogo Jota), Mané. All. Klopp

Atalanta (3-4-1-2): Gollini, Toloi, Romero, Djimsiti, Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens (75’ Mojica), Pessina (85’ Miranchuk), Gomez, Ilicic (70’ Zapata). All. Gasperini

Arbitro: Del Cerro (Spagna)

Ammoniti: 58’ Tsimikas (L), 89’ de Roon (A)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli