Menu
Cerca
prelibatezze

Cooking contest del Consorzio di Tutela del Moscato di Scanzo: ecco la ricetta vincitrice

Premiato il filetto di maiale con salsa al Moscato di Mirco Mascheretti, ideatore della pagina "Pesche alla Brace"

Cooking contest del Consorzio di Tutela del Moscato di Scanzo: ecco la ricetta vincitrice
Mangiar bene 13 Aprile 2021 ore 17:47

Filetto di maiale con salsa al Moscato di Scanzo. È questa la ricetta vincitrice del concorso culinario promosso durante il periodo pasquale sui social network dal Consorzio di Tutela Moscato di Scanzo. L’obiettivo del concorso era di promuovere e diffondere l’eccellenza del Moscato di Scanzo, unico prodotto Docg della provincia di Bergamo, in modo creativo, divertendosi in cucina e scoprendo nuovi ed audaci abbinamenti culinari.

Ai partecipanti è stata lasciata la piena libertà sulla ricetta da proporre: da un antipasto a un dessert, un primo o un secondo piatto; una rivisitazione di una ricetta tradizionale o un food-pairing innovativo. Alla fine la giuria popolare ha decretato come vincitrice la ricetta di Mirco Mascheretti, ideatore della pagina “Pesche alla Brace“. Il premio? Naturalmente una bottiglia di Moscato tra quelle proposte dai produttori presenti nella sede del Consorzio di Tutela nel centro storico di Scanzorosciate.

«Il Moscato di Scanzo è una vera rarità, un vino complesso pieno di sfumature e di sentori unici – spiegano dal Consorzio di Tutela Moscato di Scanzo –. Abbiamo pensato a un modo accattivante per invogliare le persone a riscoprirlo, un invito a lasciarsi stupire e a giocare con le mille sfaccettature che la nostra piccola Docg offre».

«Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al cooking contest e che si sono divertiti a inventare nuove ricette – concludono -. Speriamo che la sfida lanciata possa continuare e che il Moscato di Scanzo diventi protagonista sulle tavole e nelle cucine di un numero sempre maggiore di persone. Per questa ragione invitiamo tutti a condividere, taggando le nostre pagine social Instagram e Facebook, e inviarci nuove ricette che entreranno a fare parte della sezione dedicata sul sito del Consorzio».