Menu
Cerca
il 10 e 11 giugno

Gli allievi del Conservatorio tornano a esibirsi: due concerti in Sala Piatti e Sala Fellegara

Per ragioni sanitarie la presenza del pubblico sarà contingentata. Per questo saranno trasmessi anche in streaming

Gli allievi del Conservatorio tornano a esibirsi: due concerti in Sala Piatti e Sala Fellegara
Musica Bergamo, 10 Giugno 2021 ore 09:00

I giovani allievi del Conservatorio di Bergamo tornano a esibirsi dal vivo, nell’ambito della stagione concertistica che l’Istituto musicale ha intitolato alla “resilienza”: oggi, giovedì 10 giugno, in Sala Piatti in Città Alta e venerdì nella Sala Fellegara, l’auditorium interno al Conservatorio. In entrambi i casi alle 20.30.

Nello specifico si tratta del quarto e quinto dei dieci concerti in programma nella rassegna curata dal professor Marco Ambrosini, vicedirettore dell’Istituto musicale Gaetano Donizetti e docente di oboe.

«Non sono saggi organizzati per coronare al meglio la fine dell’anno scolastico – ci tiene a sottolineare il professor Ambrosini - ma concerti a tutti gli effetti, vista la qualità e l’ecletticità delle proposte in calendario, oltre all’eccellente livello dei nostri giovani musicisti. È anche per queste ragioni che abbiamo pensato di organizzare queste serate in alcuni dei luoghi maggiormente rappresentativi della città, sotto il profilo artistico e culturale, come la Basilica di Santa Maria Maggiore, la Sala Piatti e la sede del nostro Istituto, in piena sintonia con la proposta musicale di questa rassegna».

Per ragioni di sicurezza sanitaria, nel rispetto del regolamento anti-Covid, la presenza del pubblico sarà necessariamente contingentata; in particolare, venerdì prossimo, la Sala Fellegara potrà accogliere solo una ventina di spettatori.

«Questa esigenza - specifica il maestro Ambrosini - ci ha spinto ad organizzare anche una diretta streaming, per non penalizzare i nostri studenti e consentire a un pubblico più vasto di seguire le loro esecuzioni. Inoltre, questa particolare circostanza sarà per il Conservatorio un’occasione importante per valutare quanto questa nuova modalità di trasmissione venga apprezzata».

I programmi dettagliati dei singoli concerti sono consultabili sul sito dell’Istituto musicale Donizetti all’indirizzo: www.consbg.it.