Dopo la clausura

A Bergamo piace un sacco questa estate all’aria aperta: il successo degli estivi e dei dehors

Abbiamo fatto un giro per la città: gazebo e parchi pieni con grande soddisfazione degli esercenti, che così combattono la crisi. C'è però una voce fuori dal coro: quella de La Marianna

A Bergamo piace un sacco questa estate all’aria aperta: il successo degli estivi e dei dehors
Bergamo, 18 Luglio 2020 ore 12:53

di Francesca Fenaroli

Cerco l’estate tutto l’anno, cantava il mitico molleggiato Celentano. E mai come in questo 2020, dopo mesi di segregazione obbligata nelle loro case, i cittadini bergamaschi hanno voglia e bisogno di viversi finalmente Bergamo all’aperto. La crisi economica post Covid che sta investendo tutto il Paese obbligherà molti a rimandare le vacanze a tempi migliori e quindi, forse per la prima volta in anni, la città non sarà deserta ad agosto.

Proprio per questo il Comune e il sindaco Gori, oltre che per dare una chance economica in più a ristoranti e bar, hanno deciso di dare “carta bianca” ai dehors, concedendo ai locali, oltre che di occupare i classici spazi all’aperto degli anni passati, di allargarsi sui marciapiedi e persino nelle aiuole, ad esempio in quella del monumento vicino al municipio. «Stiamo lavorando molto bene, per chi ha locali piccoli come il nostro sono stati una salvezza i dehors», afferma Davide Razmasa, proprietario del Borghetto in Borgo Santa Caterina, tra le principali vie interessate da questa novità dei tavolini en plein air.

Molto soddisfatta anche la cordata di Piazza Pontida che sta gestendo il Parco della Trucca, dove è possibile seguire le partite di calcio da un megaschermo centrale, con l’audio attivato solo per l’Atalanta. Tra gli avventori accomodati su tavoli distanziati, sdraio e gazebo si respira un’aria di normalità che è mancata per troppo tempo. «Abbiamo avuto qualche lamentela all’inizio dal vicinato, ma ora viaggiamo a pieno ritmo, sempre nel rispetto delle normative», commenta Cristiano Lorenzi, titolare del Bar Haiti.

7 foto Sfoglia la gallery

Altro estivo storico della città è il Goisis in Monterosso, dove un valente gruppo di giovani, capitanati da Gianluca Paris di Tassino, il giovedì propongono una serata dedicata alla grigliata (che estate sarebbe senza pane e strinù?) e ogni domenica a pranzo ospitano un ristorante del territorio con show-cooking live fino al 6 di settembre. Paris sottolinea lo sforzo sostenuto per permettere a tutti di godersi l’aria fresca, un piatto e una birra all’aperto: prenotazione praticamente obbligatoria, security all’ingresso, nessun servizio al banco e un aumento cospicuo di dipendenti. «I nostri concittadini vogliono viversi la città, respirare, inoltre teniamo tutto sotto controllo e la pulizia del parco la gestiamo noi».

Insomma, tutti felici e contenti? No, qualche voce fuori dal coro c’è. La Marianna, tra i fautori nei primi anni 2000 degli spazi gestiti all’aperto, per la prima volta quest’anno non ha partecipato al bando, ritenendo che, vista la ferita ancora aperta del coronavirus, non fosse il caso di concedere spazi dove l’assembramento parrebbe quasi inevitabile. In Città Alta, però, la vera news è il nuovo volto di Piazza Vecchia, solitamente “occupata” solo durante la manifestazione i Maestri del Paesaggio, questa invasa positivamente da tavolini e (si spera) anche dai turisti nelle prossime settimane.

Parco di Sant’Agostino, Parco Brigate Alpine, via Sant’Alessandro, Piazza Pontida, persino un bar piccino come il Cuore in via Gabriele Rosa è riuscito a ottenere tre tavolini e una splendida Apecar come simbolo di rinascita. Sarà un’estate diversa, tra mascherine, Amuchina e distanziamento, ma tutte queste iniziative permetteranno di vivere il caldo e la precarietà con un sorriso in più.

DEHORS 2020 (è consigliata la prenotazione):

  • Parco della Trucca: Bar Haiti, Il Circo Srl, Food Pontida Srl, Pontida Srl.
  • Parco di Sant’Agostino: Comunità delle Botteghe – Osteria del vino buono, Fly Pub, Papageno, Elav, La Birreria di Città Alta, Pozzo Bianco, Mimì.
  • Piazza Vecchia: Aggregazione il Borgo in Piazza – Il Fornaio di Pesenti, Il Sole in Bocca, L’Alimentari, Stekko, Profilo.
  • Parco Brigate Alpine: Pizzeria Portofino.
  • Parco Goisis: Nutopia, Tassino Eventi, Caffè dei portici, Barrier, Borghetto.
Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia