la donazione dei sindacati

A un anno dall’inizio dell’emergenza una “stanza degli abbracci” in dono alla Rsa di Alzano

Martedì 23 febbraio, alle 15, il sindacato dei pensionati della Cgil donerà la struttura alla Fondazione Martino Zanchi

A un anno dall’inizio dell’emergenza una “stanza degli abbracci” in dono alla Rsa di Alzano
Pensare positivo Val Seriana, 19 Febbraio 2021 ore 12:58

Martedì 23 febbraio, alle 15, a un anno esatto dalla scoperta all’ospedale Pesenti-Fenaroli del primo paziente bergamasco positivo al Covid, il sindacato lombardo dei pensionati della Cgil donerà alla Rsa di Alzano Lombardo una “stanza degli abbracci”. Si tratta di una struttura gonfiabile, facilmente collocabile sia dentro sia fuori dagli edifici, all’interno della quale, in totale sicurezza, separati da una parete in Pvc, i familiari potranno incontrare e abbracciare i propri cari.

In questo modo gli anziani che ancora soffrono per la solitudine potranno avere nuovamente un contatto fisico con i propri parenti. «Abbiamo cercato di individuare le Rsa in maggiore difficoltà economica – spiega Federica Trapletti, segretario regionale di Spi-Cgil -. Ora che la campagna vaccinale degli ospiti delle Rsa si sta completando anche in Lombardia vogliamo che i nostri anziani possano pensare al futuro con maggiore serenità e tornare il prima possibile a una vita normale. Questo è il nostro piccolo contributo per far sentire loro la nostra vicinanza e gratitudine».

A ricevere per prima la donazione simbolica sarà appunto la Fondazione Martino Zanchi, che al momento accoglie 94 anziani ospiti. Ma “stanze degli abbracci” acquistate dal sindacato dei pensionati saranno consegnate nell’arco di poche settimane anche ad altre 16 case di riposo. I doni saranno destinati ad ogni comprensorio territoriale, ossia alle 12 province lombarde più la Valcamonica e il Ticino Olona. Alcuni territori, inoltre, hanno acquistato a loro volta una “stanza degli abbracci” da donare.

«Certo, sappiamo di non risolvere il grave problema della pandemia, che necessita di una azione congiunta tra scienza e politica – aggiunge Valerio Zanolla, segretario generale dello Spi Lombardia -. La scienza è impegnata nella ricerca e la politica nell’approntare iniziative celeri per proteggere la popolazione e soprattutto vaccinarla».

All’inaugurazione della “stanza degli abbracci” ad Alzano saranno presenti il sindaco Camillo Bertocchi; il presidente della Rsa Giuseppe Gregis; il direttore generale Maria Giulia Madaschi; il direttore sanitario Alessandro Zavaritt; il parroco e vicepresidente della Rsa Filippo Tomaselli; il segretario generale Spi Lombardia Valerio Zanolla; il segretario generale Spi Bergamo Augusta Passera insieme a Mario Belotti e Marcello Ghibellini.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli