Pensare positivo
iscrizioni fino al 18 dicembre

Al via BaBeLe, progetto per under 35 per la rigenerazione dell'ex carcere di Sant'Agata

I partecipanti selezionati otterranno una sovvenzione di 2 mila euro e potranno seguire gratuitamente percorsi di formazione

Al via BaBeLe, progetto per under 35 per la rigenerazione dell'ex carcere di Sant'Agata
Pensare positivo Bergamo, 10 Dicembre 2020 ore 15:15

La rigenerazione dello spazio ExSA, ossia dei locali abbandonati della sezione dell’ex carcere di Sant’Agata, passerà dai progetti di giovani bergamaschi under35 grazie al progetto “BaBeLe. Bari - Bergamo Local Energy”. L’iniziativa, finanziata dall’Anci tramite il bando “Sinergie”, prevede uno scambio di buone pratiche di innovazione sociale giovanile tra i Comuni di Bari e di Bergamo, attraverso la barese Spazio 13, l’associazione Maite e la cooperativa sociale bergamasca HG80.

Partendo dall’esperienza di Spazio 13, anche a Bergamo verranno sperimentati processi di progettazione partecipata nell’ambito della rigenerazione degli spazi urbani e, in particolare, dell’ex carcere, oggi bene pubblico affidato dall’Amministrazione alla gestione dell’associazione Maite tramite un patto di collaborazione che scadrà alla fine del 2021.

«Stiamo cercando un gruppo di giovani che andrà a formare un primo team di lavoro dedicato a tre specifiche aree tematiche – spiega Loredana Poli, assessore alle politiche per i giovani -. Rigenerazione urbana; progettazione culturale, ossia la realizzazione di un cartellone artistico-culturale che dovrà coinvolgere realtà giovanili locali; comunicazione, ossia la creazione di contenuti capaci di narrare gli sviluppi progettuali di BaBeLe, il metodo adottato e la ridefinizione dell’identità di ExSA».

Spazio 13, progetto promosso dal Comune di Bari per sviluppare un percorso di rigenerazione urbana della scuola abbandonata Melo, fornirà ai partecipanti un modello riproducibile di governance di uno spazio cittadino capace di instaurare un dialogo tra realtà giovanili, pubblica amministrazione e spazi pubblici, intesi come laboratori urbani di produzione, fruizione e contaminazione artistica, culturale e sociale. L’obiettivo è di trasformare lo spazio ExSA in un luogo a disposizione del quartiere e a dimensione dei giovani.

Il servizio politiche per i giovani del Comune di Bergamo metterà a disposizione il proprio progetto di networking tra spazi pubblici e privati aperti ai giovani della città. I partecipanti selezionati avranno accesso a una sovvenzione di 2 mila euro e potranno seguire gratuitamente percorsi di formazione. La call si chiuderà venerdì 18 dicembre. Per partecipare è necessario compilare il modulo sul sito babele.eu. Per informazioni babele.eu o via mail a bergamo@babele.eu