Menu
Cerca
la finale a bergamo

Al via la seconda edizione di “Cover me”, il contest musicale dedicato a Bruce Springsteen

Solisti e band interessate dovranno inviare la propria candidatura entro il 31 maggio. Per la finale saranno selezionati trenta brani

Al via la seconda edizione di “Cover me”, il contest musicale dedicato a Bruce Springsteen
Pensare positivo Bergamo, 20 Maggio 2021 ore 13:54

Siete musicisti che coltivano il sogno di esibirsi sul palco sulle note delle canzoni di Bruce Springsteen? Allora la seconda edizione di “Cover me”, il primo contest dedicato al rocker americano organizzato dal gruppo Noi & Springsteen, è l’occasione che fa per voi.

Come riportano i colleghi di PrimaTreviglio ci sono ancora dieci giorni di tempo per inviare il proprio arrangiamento, interpretando una canzone del Boss, ed essere tra i trenta artisti finalisti che avranno la possibilità di calcare il palco in un mini-tour estivo di tre tappe live.

«È un segnale importante di ripartenza per il mondo degli spettacoli dal vivo e della musica - spiegano Alberto Lanfranchi, Alberto Cantù, Saverio Ceravolo e Luca Lanfranchi, del gruppo NOI & Springsteen - che ha subito un forte stop a causa della pandemia. Per molti artisti sarà la prima occasione di esibirsi dopo molto tempo; un modo per farsi conoscere e per respirare nuovamente l’emozione di cantare su un palco di fronte al pubblico».

La finale a Bergamo

Solisti e band interessate potranno inviare entro il 31 maggio la propria candidatura all’indirizzo info@noiespringsteen.com. I trenta brani selezionati dalla giuria verranno pubblicati sul sito www.noiespringsteen.com per essere votati dal pubblico.

I quindici che otterranno più voti accederanno di diritto alla finale, prevista domenica 29 agosto a Bergamo, in occasione della quinta edizione del meeting “Bergamo racconta Springsteen”. In programma c’è anche l’idea di realizzare di un vinile con tutti brani delle finali del 2020 e del 2021.

Il progetto “Cover me”

“Cover Me” riunisce musicisti e band italiane e internazionali che vogliono mettersi alla prova riarrangiando e reinterpretando un brano del Boss, senza snaturarne l’essenza e la melodia. Non cover band dunque, ma veri e propri artisti capaci di trasmettere la propria autenticità e originalità. I brani identici all’originale, quindi, non parteciperanno al contest.

Ad oggi sono 40 i partecipanti che si sono iscritti all’edizione di quest’anno, tra cui artisti conosciuti del calibro di Renato Tammi, Roberta Finocchiaro, Francesca Crasnich, Francesco D’Acri, Tommaso Imperiali, ma anche artisti internazionali provenienti dalla Germania, da Londra e New York.

La giuria che valuterà i partecipanti è composta da esperti e critici musicali: Claudio Trotta (promoter e fondatore di Barley Arts e presidente della giuria), Gianni Poglio (giornalista di Panorama), Alberto Cantù (componente del gruppo NOI & Springsteen), David Drusin (titolare del ‘Druso’), Ruggero Rosetti (membro dell’Associazione Nebraska dedicata alla musica rock), Leonardo Colombati (scrittore e giornalista).

A completare il contest la giuria della critica composta da: Massimo Cotto (scrittore e voce di Virgin Radio e presidente della giuria), Giorgio Berta (Presidente Fondazione Donizetti), Patrizia De Rossi (giornalista e direttrice di Hitmania Magazine), Ugo Bacci (giornalista e critico musicale di L’Eco di Bergamo), Fabio Santini (giornalista, conduttore e voce di RTL 102.5), Ken Rosen (storico per formazione, tecnologo di professione). Questi esperti assegneranno un punteggio da 0 a 3 punti ad ogni brand e l’artista che otterrà il maggior punteggio riceverà il Premio della Critica del Contest Cover Me.