Il pensierino

«Cara Santa Lucia, metti la mascherina»: la commovente lettera di tre fratellini di Nembro

Alessandro, Riccardo e Tommaso non hanno chiesto nulla di speciale alla Santa, solo di passare a trovarli anche se sono in zona rossa. Mamma Daniela: «Hanno voluto scriverla da soli. Dovremmo imparare anche noi adulti a sognare come loro»

«Cara Santa Lucia, metti la mascherina»: la commovente lettera di tre fratellini di Nembro
Val Seriana, 19 Novembre 2020 ore 09:51

di Elena Conti
(in foto, mamma Daniela con Tommaso, Riccardo e Alessandro)

Attenzione, c’è un messaggio speciale per Santa Lucia! Proviene da tre fratelli, Alessandro, Riccardo e Tommaso. Abitano a Nembro, il paese più colpito dalla prima ondata del coronavirus e oggi di nuovo in zona rossa, come tutta la Lombardia. Riuscirà ugualmente Santa Lucia a far loro visita? I tre bambini lo sperano vivamente, anche se consci dei rischi che deve affrontare la Santa per poter portare loro un bel regalo.

«Cara Santa Lucia – recita il bigliettino che le hanno dedicato – siamo Alessandro, Riccardo e Tommaso Zenoni e abitiamo a Nembro. Anche se siamo in zona rossa speriamo che passerai lo stesso. Stai attenta e metti la mascherina».

«Ogni anno i miei figli scrivono a Santa Lucia una letterina – spiega la mamma Daniela Pontiggia –, ma in realtà la aspettano tutto l’anno. Guardano il cielo e dicono: “Occhio perché la Santa Lucia ci vede sempre!”. Quest’anno si sono chiusi in camera per scrivere il biglietto da soli e quando me lo hanno fatto vedere mi sono commossa. I bambini sono straordinari, riescono a trovare il bello ovunque, anche in una situazione del genere. È molto importante che continuino a sognare, anzi, anche noi adulti dovremmo farlo. Da quando sono mamma vedo alcune cose come le vedono loro, valorizzo le piccole cose e vivo meglio».

Alessandro ha 8 anni e vive per il calcio. «Quest’anno avrebbe dovuto iniziare il suo primo campionato da pulcino, ma sappiamo com’è andata. Vederlo piangere perché non può giocare è davvero brutto». Riccardo e Tommaso sono gemelli e compiranno 7 anni a gennaio. «Sono come il sole e la luna; Riccardo è una bomba atomica, canta tutto il giorno, mentre Tommaso è riservato e ama lo sport. Tutti e tre poi sono tifosi dell’Atalanta e a Santa Lucia hanno chiesto le maglie di Gosens e Malinovskyi».

«Ogni mattina escono di casa con le loro cartelle pesanti e la mascherina, ma non si lamentano mai. Eppure sono i più penalizzati da questa situazione! Visto che non possiamo andare a Bergamo a consegnare la lettera, abbiamo deciso di legarla su un ramo dell’albero del giardino. Santa Lucia è magica e vede tutto, sicuramente non li dimenticherà. E intanto danno prova di avere un grande cuore. Alessandro avrebbe voluto cambiare la letterina e chiedere alla Santa Lucia una medicina per il nonno, che non sta bene».

Anche noi di PrimaBergamo stiamo scrivendo a Santa Lucia per aiutare le persone più sfortunate. Puoi aiutarci partecipando alla nostra iniziativa “Cara Santa Lucia vorrei…”

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia