in vista di settembre

"Donando si impara", la raccolta di materiale scolastico destinato alle famiglie bergamasche in difficoltà

L'iniziativa solidale è promossa dall’associazione Lea e dal gruppo Sermig di Bonate-Bergamo, in collaborazione con la Caritas

"Donando si impara", la raccolta di materiale scolastico destinato alle famiglie bergamasche in difficoltà
Pensare positivo Ponte San Pietro e Isola, 05 Luglio 2021 ore 17:04

Oltre 2 milioni di famiglie in Italia vivono in uno stato di povertà assoluta. A Bergamo si stima che siano almeno 20 mila, ma il dato è in continuo aumento. Per queste persone anche l’acquisto di una penna, di un quaderno, di un astuccio o di uno zaino può essere una spesa eccessiva ed è per questa ragione che è stata lanciata l’iniziativa solidale “Donando si impara”.

Promossa dall’associazione Lea e il gruppo Sermig di Bonate-Bergamo, in collaborazione con la Caritas, si tratta di una raccolta di materiale scolastico e di cancelleria, destinato ai nuclei familiari indigenti della provincia.

«La crescita della povertà assoluta nel 2020 ha riguardato soprattutto i bambini e i giovani – sottolineano i promotori -. C’è una relazione tra grado di scolarità e povertà: quest’ultima aumenta con il diminuire del grado d’istruzione».

Le associazioni raccoglieranno quaderni, penne, temperini, pastelli a cera, matite, gomme, forbici, astucci e zaini. L’obiettivo è riuscire a preparare almeno 200 kit scolastici completi, in tempo per l’inizio del prossimo anno scolastico.

Il materiale potrà essere consegnato nelle giornate di sabato 10 e 17 luglio, dalle 15 alle 17, al centro di smistamento delle spedizioni umanitarie in via San Francesco 5A, a Bonate Sopra. Alla raccolta hanno già aderito aziende, gruppi giovanili e realtà parrocchiali bergamasche, ma chi non riuscisse a portare di persona il materiale può contattare il numero 334.6568303, oppure acquistarlo online al SEGUENTE LINK.