Bella storia a Osio Sopra

Il coraggio di Gesuè, che ha passato l'esame di terza media e ha dato l'esempio al fratello

Il ragazzo di origini rom non aveva mai concluso la scuola, ma con l'aiuto della prof Frusteri ce l'ha fatta. Dando così forza anche a Maigian

Il coraggio di Gesuè, che ha passato l'esame di terza media e ha dato l'esempio al fratello
Pubblicato:
Aggiornato:

di Marta Belotti

Si chiamano Gesuè e Maigian Hudorovich, sono fratelli di origine rom e hanno due anni di differenza, il primo 18 e il secondo 16. Entrambi hanno capito l’importanza dello studio e della scuola grazie all’impegno dell’istituto di Osio Sopra e della docente di sostegno Caterina Frusteri.

Gesuè, che aveva lasciato la scuola a 16 anni senza mai aver affrontato la terza media per via di diverse bocciature, ha ripreso in mano i libri in questi mesi.

«Ha affrontato l’esame delle medie da privatista e l’ha passato sabato scorso (il 22 giugno, ndr) - spiega la prof Frusteri -. Nella mia classe ho come alunno suo fratello Maigian. Quest’anno, insieme all’istituto, abbiamo avviato un percorso di conoscenza e valorizzazione della cultura e tradizione rom. Siamo venuti quindi in contatto con la famiglia di Maigian, sia con il padre, sia con il fratello Gesuè. Lui, in uno di questi incontri, ha espresso il proprio rammarico per non aver concluso gli studi e così gli ho spiegato che una soluzione c’era: avrebbe potuto far gli esami da privatista».

E così Gesuè ha riaperto i libri, ha faticato in questi mesi, ma poi, davanti alla commissione d’esame, ha dato il meglio di sé, diventando il primo rom a passare gli esami all’istituto di Osio Sopra. Ora cerca lavoro e spera di trovarlo anche alla luce della sua nuova licenza media e del fatto di aver dimostrato la sua determinazione e serietà nell’affrontare nuove sfide.

Anche il fratello 16enne avrebbe voluto lasciare la scuola dopo questo anno di seconda media: «Anche lui bocciato più volte, inizialmente avrebbe preferito smettere di studiare - spiega Frusteri -. Invece, dopo l’esempio del fratello, ha deciso di andare avanti. Anzi, quest’estate farà dei corsi in più».

Il ragazzo infatti ha iniziato a frequentare proprio in questi giorni un corso di falegnameria orientato al lavoro all’Abf di Bergamo: «Mi porto avanti, perché voglio trovare qualcosa che faccia per me - racconta Maigian -. A settembre vorrei provare anche il corso di barman e nel mentre studiare per l’esame di terza media».

Commenti
Marilena

Ci si dovrebbe chiedere il perché delle bocciature ingiuste. Don Milani docet.

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali