Menu
Cerca
L’idea

Polaresco, il “giardino d’inverno” ha ora un tetto in stile Mary Poppins

Nuovo trovata scenografica per lo spazio di Longuelo, cogestito con la Latteria Molloy di Brescia. Stasera ospita il concerto di Pinguini Tattici Nucleari e Cara Calma (visibile in streaming) per l’iniziativa #ultimoconcerto

Polaresco, il “giardino d’inverno” ha ora un tetto in stile Mary Poppins
Pensare positivo Bergamo, 27 Febbraio 2021 ore 01:27

Il Polaresco, con la collaborazione della bresciana Latteria Molloy, in questi mesi sta respirando un vento di rinnovamento senza precedenti, sia in termini di spazi che di offerta culturale ed enogastronomica. Peccato che siano mesi davvero pochi generosi per chi lavora in questo settore.

A poche ore dal rientro della Lombardia in zona arancione, infatti, il “giardino d’inverno” all’interno del parco si è dotato di una nuova trovata scenografica: una serie di ombrelli bianchi aperti sopra i tavoli. Un’idea in stile Mary Poppins, diciamo, che vi proponiamo in pagina grazie alle foto pubblicate su Facebook da Luca Borsetti (direttore artistico del progetto culturale “Dpcm – Decretiamo Polaresco Congiunto Molloy”) e Andrea Pelis (che si occupa di allestimenti di strutture per concerti, stand fieristici, convegni). Per chi volesse vederla dal vivo, oggi (sabato 27 febbraio) e domani (domenica 28) il locale è aperto per aperitivi, pranzi e merende dalle 11 alle 18. Dalle 16, inoltre, Gin-Tea party: un tè trasformato in gin a infusione firmato dal bartender Marco Vigani. Prenotazioni: 3479367391.

4 foto Sfoglia la gallery

Polaresco partecipa anche all’iniziativa ultimoconcerto, fruibile però solo in streaming. Stasera, sabato 27, alle 21, concerto dei Pinguini Tattici Nucleari con i Cara Calma, una giovane band che con la loro energia ha contagiato diversi live club in Italia.

Il progetto 2020-2024 per il Polaresco ha preso le mosse, in autunno, dal nuovo bar all’esterno, il “giardino d’inverno” di cui sopra. «In un periodo particolare come questo, in cui è difficile frequentare serenamente spazi al chiuso, abbiamo deciso di svuotare il più possibile gli spazi interni e utilizzarli per ospitare eventi culturali, concerti e mostre, lasciando invece tutto ciò che riguarda la somministrazione all’esterno, in un luogo accogliente che si ispira ai locali del Nord Europa per imparare ad utilizzare gli spazi esterni in un modo del tutto diverso, cercando di far vivere il più possibile il parco anche nella stagione invernale», hanno detto gli organizzatori in sede di presentazione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli