famiglia ribolla-marzani

Una foto indimenticabile a Gorle: dalla trisavola alla neonata, cinque generazioni insieme

Il 6 gennaio si è festeggiato un compleanno speciale: Giuseppina Comotti ha spento 97 candeline. Bellissimo scatto con la nuora Mariateresa Marzani, la nipote Alexia Ribolla, la bisnipote Francesca Bonacina e l’ultima nata, Bianca Bassis

Una foto indimenticabile a Gorle: dalla trisavola alla neonata, cinque generazioni insieme
Grassobbio e Gorle, 28 Gennaio 2020 ore 07:00

di Federico Rota

L’istantanea, nei cuori di chi l’ha scattata, ha quasi il sapore di una piccola macchina del tempo. Nell’immagine la trisavola Giuseppina tiene la manina di Bianca, sua discendente (trisnipote). Quindici persone sedute intorno a un tavolo, per stare insieme, farsi compagnia e parlare. Un’occasione che ha messo l’una a fianco dell’altra cinque generazioni, stringendo in un abbraccio persone prossime al secolo di vita e altre che stanno imparando a conoscere il mondo da poco più di tre mesi. In un momento in cui nella nostra Provincia il numero dei nati continua a diminuire, arrivando a toccare nel 2019 a Bergamo il dato con ogni probabilità più basso di sempre, quella appena descritta può apparire una circostanza impossibile. Invece, è diventata realtà il 6 gennaio scorso, giorno dell’epifania, quando in una casa di Gorle si è festeggiato un compleanno molto speciale: in quest’occasione Giuseppina Comotti ha spento 97 candeline.

«È stato un momento certamente particolare e molto emozionante – racconta la nuora Mariateresa Marzani -. Di solito ci riuniamo a casa della mia famiglia in occasione delle festività di Natale o Pasqua. Quest’anno, visto l’anniversario particolarmente significativo, abbiamo scelto di festeggiare a casa di mia suocera, chiamando a raccolta tutti i figli e i nipoti per condividere un momento significativo della nostra vita. È stato molto bello». Intorno alla signora Comotti, per festeggiarla, anche le altre tre mamme di casa, riunite in una singolare, quanto unica, “foto intergenerazionale”: la nipote Alexia Ribolla, figlia di Mariateresa; la bisnipote Francesca Bonacina, figlia di Alexia; e l’ultima donna di casa a cui si è dato da poco il benvenuto, la nipotina Bianca Bassis, figlia di Francesca. «A volte, purtroppo, può succedere di dare per scontati alcuni momenti e occasioni d’incontro che si ha la fortuna di poter vivere durante il nostro cammino – prosegue Mariateresa -. Giuseppina è stata felice di questa occasione, soprattutto di poter vedere Bianca, la nipotina più piccola. La scelta di radunare tutta la famiglia, o quasi, è nata anche per questo e abbiamo colto l’occasione al volo. Mettere fianco a fianco quattro generazioni di mamme è curioso, non capita molto spesso, anzi i casi sono estremamente rari».

Giuseppina Comotti, dopo aver vissuto con il marito e la sua famiglia a Sesto San Giovanni, da una quindicina d’anni si è nuovamente trasferita a Gorle, ritornando vicina alla sua famiglia. La donna, originaria di Bolgare, nata da una famiglia titolare di un bottonificio nella Bergamasca, è la secondogenita di undici fratelli: Giovanni, Lucia, Cesare, Raffaello, Pietro, Mario, Lisetta, Ananea, Marjstella e Lodovico. «Giuseppina e il marito hanno deciso di fare ritorno a Gorle una volta andati in pensione – spiega Mariateresa Marzani -. In origine vivevano qui, mio marito è nato a Gorle, ciononostante quando eravamo piccoli non ci siamo mai incontrati. Ci siamo conosciuti solo in giovane età». Dall’amore di Mariateresa e Luciano Ribolla sono nati Alexia e Christian. «Ci siamo sposati giovani, a 18 anni – ricorda -. Studiavamo entrambi, ma allora la vita era diversa, erano altri tempi e forse si viveva con più leggerezza. Quest’anno festeggeremo 52 anni di matrimonio».

Continua a leggere a pagina 56 di PrimaBergamo in edicola fino al 30 gennaio, oppure in edizione digitale QUI.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia