48 pagine su città e 17 comuni della provincia

Cosa c’è nel nuovo BergamoPost che dal 24 agosto è in edicola

Cosa c’è nel nuovo BergamoPost che dal 24 agosto è in edicola
Personaggi 23 Agosto 2018 ore 10:00

Niente trauma da rientro per BergamoPost: l’unica settimana dell'anno in cui non siamo usciti in edicola abbiamo comunque portato avanti l’aggiornamento delle notizie sul sito. Giusto per non perdere la mano. E il bentornato all’edizione cartacea ce lo siamo dati ritardando l’accensione delle rotative per seguire l’andata di Europa League tra Atalanta e Copenaghen. Nulla più di un pareggio, e ve ne parliamo ampiamente. Il che significa che giovedì prossimo, in Danimarca, serve una Dea col coltello tra i denti. Ma non di solo calcio vive il bergamasco: sono tanti gli argomenti trattati sulle nostre pagine, che potete trovare a Bergamo, Seriate, Dalmine, Stezzano, Osio Sotto, Treviolo, Torre Boldone, Zanica, Curno, Mozzo, Azzano San Paolo, Gorle, Grassobbio, Osio Sopra, Comun Nuovo, Lallio, Levate e Orio al Serio (oltre che in versione digitale).

 

 

Inevitabile la riflessione su quanto accaduto a Genova. Da Bergamo Giorgio Guidi, della Croce Rossa, ha raggiunto i luoghi del disastro e lavorato fra le macerie: «Vedere la tragedia dal vivo è stato devastante», ci ha raccontato. Siamo andati anche ad analizzare lo stato dei ponti sul nostro territorio: due “guardiani” della Provincia controllano ben 1.360 ponti, con una quota di 1.440 euro per chilometro destinati alla manutenzione della rete stradale. La stessa distanza vede un impegno di ben 55mila euro da parte dell’Anas nella arterie di sua competenza. Raccontiamo chi era la bergamasca morta nella piena del Pollino: una biologa di 55 anni da tempo residente in Francia ma molto legata alla famiglia d’origine. Se mentre leggete vi state grattando, non siete i soli: è emergenza zanzare in città. Longuelo e il Villaggio degli Sposi i quartieri messi peggio, poi via Berlendis (Campo Utili) e i giardini del Comune. Campagnola respira. I racconti dei festeggiamenti che uniscono, come i fuochi per l’Apparizione, e la spassosa rubrica della nostra commessa. Scoprirete chi era Cecilia Mangili, una persona speciale affetta fin dalla nascita di amiotrofia spinale. Passando all’hinterland, un approfondimento sul locale malfrequentato di Seriate che rischia la licenza e i sette alberi monumentali della cittadina attraversata dal Serio; la fragile bellezza dell’oasi di Dalmine, che ha bisogno d’acqua; la nube nera che ha oscurato il cielo di Osio Sotto (ma si può comunque respirare); la lunga estate senz’autobus di Treviolo; il parrucchiere dei vip a Curno, nella Bergamasca per amore; la lotta per la vita di Jenni Cerea, Azzano San Paolo; le case troppo care di Mozzo che costringono le giovani coppie a scegliere di vivere altrove (lo sostiene don Giulio, il parroco); gli odori molesti e i guai chimici che affliggono Grassobbio. Nello sport, la presentazione della nuova stagione di A2 di pallavolo maschile per l’Olimpia e il feeling ritrovato per Mattia Pasini, team Italtrans, in vista di Silverstone. Infine il tempo libero con i festeggiamenti di Sant’Alessandro, la Bikers fest di Cologno, il Bum Bum Festival di Trescore e tutti gli appuntamenti della settimana. E tanto tanto altro ancora. Buona lettura!