Persone
il riconoscimento

Il premio Rosa Camuna al pilota Giacomo Agostini e al giornalista Cesare Cavalleri

Il primo è il più titolato nella storia del motomondiale, vincitore di 15 campionati del mondo. Il secondo è stato insignito nel 2004 della Medaglia d’Oro al merito della Cultura Cattolica per l’interpretazione moderna del pensiero cattolico

Il premio Rosa Camuna al pilota Giacomo Agostini e al giornalista Cesare Cavalleri
Persone Bergamo, 06 Maggio 2022 ore 10:42

È il pilota più titolato nella storia del motomondiale, vincitore di 15 campionati del mondo, oltre che l’unico italiano ad aver vinto la 200 Miglia di Daytona. Medaglia d’oro al valore atletico, Collare d’oro al merito sportivo e Commendatore Ordine al merito della Repubblica. Sono solo alcuni dei riconoscimenti vinti o assegnati a Giacomo Agostini, bresciano di nascita ma bergamasco d’adozione, che il 29 maggio riceverà da Regione Lombardia la Rosa Camuna.

Un premio creato per riconoscere l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di coloro che si sono distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia. «Come ogni anno, la Lombardia celebra le sue eccellenze, i cittadini che hanno portato in alto il nome della nostra regione e hanno espresso tutti quei valori che da sempre rendono grande la nostra terra: la passione, la concretezza, il saper fare, la determinazione e la solidarietà – commenta Giovanni Malanchini, consigliere segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale -. Sono fiero di aver proposto il nome di Giacomo Agostini, celebre motociclista di Lovere, vincitore di 15 titoli mondiali, 123 Gran Premi, 18 titoli italiani e 10 Tourist Trophy. Nel 1999 il suo nome è stato inserito nella Motorcycle Hall of Fame dell’American Motorcycle Association, a testimonianza della sua immensa influenza e importanza nel mondo delle due ruote. Per tutti Agostini è il campione più vincente della storia: per noi bergamaschi è anche un esempio da seguire. Ringrazio i colleghi Francesca Brianza, Carlo Borghetti e Dario Violi per aver sposato la mia proposta».

Oltre a Giacomo Agostini, riceverà il riconoscimento anche un altro bergamasco: Cesare Cavalleri, giornalista originario di Treviglio, scrittore e direttore delle Edizioni Italiane Ares e della rivista Studi Cattolici. Cavalleri, che ha collaborato anche con Avvenire e Il Domenicale, è stato insignito nel 2004 della Medaglia d’Oro al merito della Cultura Cattolica per i suoi studi e per l’interpretazione moderna del pensiero cattolico.

Nel complesso sono stati assegnati 5 premi Rosa Camuna e 10 Menzioni speciali, a fronte di 165 candidature arrivate in Regione. La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 29 maggio, durante la Festa della Lombardia, istituita per celebrare la battaglia di Legnano combattuta nello stesso giorno del 1176 contro l’esercito imperiale di Federico Barbarossa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter