si accende la campagna elettorale

Attivista di Legambiente, ma candidata con la Lega. A Treviglio scoppia la bagarre

In tanti hanno chiesto alla candidata quale sia la sua opinione in merito all’autostrada Bergamo-Treviglio. Il Carroccio è favorevole, ma l'infrastruttura è osteggiata da Legambiente

Politica 07 Settembre 2021 ore 13:26

La candidatura alle comunali di Treviglio, a sostegno del sindaco uscente Juri Imeri, da parte di Joe Ceruti ha acceso la campagna elettorale della Bassa. Non perché Ceruti sia da tempo sulla scena politica (anzi è alla prima esperienza), bensì perché scenderà in campo nelle fila della Lega ed è un’attivista di Legambiente.

L’iscrizione al Carroccio e l’impegno per la tutela dell’ambiente non sono elementi necessariamente inconciliabili. Tuttavia, come riposta Corriere Bergamo, l’associazione ambientalista ha sempre cercato di tenere un profilo basso e di dialogo con le amministrazioni locali, in linea con la sua vocazione apartitica. E proprio per questa ragione la sezione trevigliese di Legambiente era già finita al centro del dibattito politico a giugno, quando alcuni giovani legati al centrosinistra avevano chiesto in massa d’iscriversi ed erano stati accusati di aver compiuto questa scelta in vista delle elezioni. Ora che la campagna elettorale è realmente iniziata è avvenuta la stessa cosa, ma nella destra.

Il video di presentazione di Joe Ceruti è stato pubblicato sulla pagina Facebook della Lega di Treviglio, raccogliendo subito diversi commenti. Tra tutti quelli che le chiedono di esplicitare la sua posizione in merito alla realizzazione dell’autostrada Bergamo-Treviglio, appoggiata dal Carroccio e osteggiata da Legambiente.

«Chiedetelo a Francesco Giussani», ha tagliato corto Ceruti, alimentando ulteriormente il dibattito visto che nel momento in cui qualcuno si candida è interesse degli elettori conoscerne le opinioni. In difesa della donna intanto è intervenuta la Lega di Treviglio: «Ma voi di sinistra — si legge in un commento — non eravate i paladini della democrazia e della partecipazione? Rilassatevi dai».

«Ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero – risponde Francesco Steffanoni, candidato alle comunali per il Movimento 5 Stelle -. Si chiede alla candidata il proprio parere sul progetto dell'autostrada».