Politica
Tutti i nomi

Elezioni a Gandino, per la carica di sindaco si sfidano Filippo Servalli e Pietro Nodari

Da un lato la lista civica guidata dall'attuale vicesindaco, dall'altro quella sostenuta da Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia

Elezioni a Gandino, per la carica di sindaco si sfidano Filippo Servalli e Pietro Nodari
Politica Val Seriana, 03 Maggio 2022 ore 18:22

Due liste per complessivi ventisei candidati, da cui usciranno domenica 12 giugno, il nuovo sindaco e i dodici nuovi consiglieri comunali, otto di maggioranza e quattro di minoranza. È ormai completata a Gandino la “griglia di partenza” delle prossime amministrative. A contendersi la poltrona di sindaco saranno da un lato Filippo Servalli, 60 anni padre di tre figli e dirigente industriale, e dall’altro Pietro Nodari, 61 anni pensionato, padre di tre figli è già direttore di banca.

2 foto Sfoglia la gallery

Servalli (attuale vicesindaco del paese) è a capo della lista civica “Insieme per Gandino Barzizza Cirano”, che ha guidato il Comune con i sindaci Gustavo Maccari ed Elio Castelli, dopo il “ribaltone” del 2002, quando fu sconfitta la Lega Nord (al potere da una decina d’anni). Proprio la Lega di Salvini è fra gli espliciti sostenitori del lista guidata da Pietro Nodari, che nel simbolo oltre alla dicitura “Lista Civica - Idee Impegno e Risultati” riporta anche i simboli di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e Forza Italia Berlusconi. Negli ultimi giorni entrambi gli schieramenti hanno reso note, soprattutto attraverso i social, le rispettive di liste di candidati, dando soddisfazione alla crescente curiosità degli elettori.

La "squadra" di Servalli

Pur presentandosi in continuità con l’Amministrazione uscente, il gruppo guidato da Filippo Servalli presenta numerosi volti nuovi. A livello statistico, si può sottolineare che Insieme per Gandino Barzizza Cirano è la lista più giovane (circa 43 anni l’età media, contro gli oltre 48 del gruppo di Pietro Nodari) e propone il candidato più giovane (Marica Della Torre, 21 anni) e quello più anziano (Guido Bertocchi, 67 anni). Al fianco di Servalli ci sono: Sonia Barzasi (47 anni, titolare azienda grafica pubblicitaria), Esmeralda Bejarano (39 anni, laureata in Relazioni internazionali), Aldo Bernardi (37 anni, ingegnere e allenatore di pallavolo), Guido Bertocchi (67 anni pensionato, impegnato nel volontariato), Michele Castelli (26 anni, consigliere uscente geometra), Lorenzo Colombi (62 anni, consigliere uscente, impiantista elettrico), Marica Della Torre (21 anni, studentessa di Economia), Pietro Granati (29 anni, informatico e fotografo freelance), Cristina Maccari (51 anni, avvocato diritto penale e minorile), Laura Pezzotta (56 anni, insegnante elementare), Loris Rudelli (28 anni laureando in Giurisprudenza) e Miriam Torri (46 anni, laureata in Terapia della Riabilitazione).

2 foto Sfoglia la gallery

Pietro Nodari (che fra il 1999 e il 2012 è stato presidente della Impianti Sportivi Spa che ha sede a Casnigo e riunisce i Comuni della Media Valle Seriana) avrà al suo fianco tutti i consiglieri di minoranza uscenti: Manuela Vian (58 anni, già sindaco con la Lega Nord a Cazzano Sant'Andrea dal 2009 al 2014), Oliviero Bosatelli (52 anni, noto ultrarunner e già vicesindaco a Gandino negli anni ’90), Mattia Lanfranchi (34 anni, ingegnere energetico) e Monica Salvatoni (55 anni, collaboratrice scolastica). Fra i candidati, anche Pierina Bonomi (61 anni, impegnata nel settore amministrativo contabile) che nel 2012 tentò senza successo la scalata alla poltrona di sindaco, dimettendosi poi dal consiglio due anni più tardi.

Completano il gruppo Cristina Nodari (37 anni, psicologa clinica), Imerio Ongaro (59 anni, resp. automazione e sviluppo), Enrica Vittoria Galbiati (39 anni, project manager), Giampaolo “Pippo” Della Torre (59 anni, pensionato attivo nel volontariato), Marco Spampatti (38 anni, operaio tessile), Silvia Savoldelli (25 anni, titolare di due attività commerciali) e Marco Quistini (49 anni, resp. produzione).

Un gruppo di candidati di Idee Impegno Risultati

Le liste dovranno essere presentate ufficialmente entro il prossimo 12 maggio, con i relativi simboli. Il gruppo di Pietro Nodari ha più volte modificato il proprio, eliminando lo scorso 27 aprile anche la croce inizialmente proposta e non consentita, in quanto simbolo religioso. L’election day (che prevede anche i referendum) sarà concentrato in un solo giorno, domenica 12 giugno, con seggi aperti a Gandino (tre sezioni), Barzizza e Cirano dalle 7 alle 23. Per i quesiti referendari (tutti legati alla giustizia: riforma del Csm, abolizione della legge Severino, separazione delle funzioni dei magistrati, voto degli avvocati nei consigli giudiziari sulle valutazione dei magistrati, limiti agli abusi della custodia cautelare) lo scrutinio si terrà subito dopo il termine delle votazioni, mentre per le elezioni comunali lo spoglio è previsto per lunedì 13 giugno a partire dalle ore 14.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter