Scuola
Ministero

Edilizia scolastica, al via il concorso per progettare la scuola Scuri di via dei Galliari

L’obiettivo è avere una nuova scuola accogliente, sostenibile, sicura e con attività didattiche innovative

Edilizia scolastica, al via il concorso per progettare la scuola Scuri di via dei Galliari
Scuola Bergamo, 11 Luglio 2022 ore 13:58

Il futuro della scuola Scuri di via Galliari si scriverà nelle prossime settimane: la proposta del Comune di Bergamo per l’abbattimento e il rifacimento del vecchio edificio scolastico, che ha ottenuto il finanziamento con risorse Pnrr, rientra tra i progetti per i quali nei giorni scorsi il Ministero dell’Istruzione ha aperto il concorso rivolto ad architetti e ingegneri, che avranno il compito di progettare oltre 200 scuole in tutta Italia con i fondi del bando ‘Futura, la scuola per l’Italia del domani’.

La scuola Scuri, nel quartiere di San Paolo, è tra quelle che ha infatti ottenuto il contributo che coprirà totalmente i circa 6,5milioni di euro previsti per le opere di demolizione e ricostruzione dell’edificio. E per la prima volta sarà il ministero dell'Istruzione a selezionare i progetti a valle del concorso indetto nei giorni scorsi (a questo link tutti i dettagli https://pnrr.istruzione.it/nuove-scuole/)

«Anche se l'obiettivo principale del finanziamento europeo e quindi del bando del ministero dell'Istruzione è quello di ottenere un edificio “Nearly zero energy building” -20 per cento, cioè ad alte prestazioni energetiche e ridotte emissioni - ha sottolineato l’assessore all’istruzione del Comune di Bergamo Loredana Poli - tuttavia mi aspetto che architetti e ingegneri possano dare forma alle riflessioni più recenti sulla qualità degli spazi scolastici e sul sistema delle "scuole aperte. La ricostruzione di uno spazio urbano di apprendimento è anche una importante occasione per perseguire obiettivi di transizione ecologica e di sostenibilità ambientale non solo tramite la costruzione di un edificio sostenibile dal punto di vista del consumo di suolo e delle performance energetiche, ma anche attraverso una grande attenzione alla qualità degli spazi aperti».

Entro la prima settimana di agosto sarà chiusa la prima fase di raccolta delle candidature, che nella parte progettuale dovranno seguire le linee guida “Progettare, costruire e abitare la scuola” approntate dal gruppo di lavoro incaricato dal ministero. Successivamente, quest’ultimo assegnerà ai Comuni, insieme ai fondi già stabiliti, anche i Progetti di fattibilità tecnico economica (Pfte) selezionati tramite il concorso, che permetteranno alle amministrazioni locali di affidare le successive fasi di progettazione e i relativi lavori.

La scuola primaria Scuri fa parte dell’Istituto comprensivo “I Mille”: il progetto prevede la demolizione e la ricostruzione dell’edificio di via dei Galliari. Si tratta di trasformare l’attuale costruzione, della superficie di 2.655 metri quadrati e 11.493 metri cubi, con le sue 15 classi e tutti gli spazi accessori necessari. I lavori di demolizione e ricostruzione dovranno essere aggiudicati entro il 20 settembre dell’anno prossimo e conclusi nel 2026.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter