Statistiche

Il ritorno a scuola in Bergamasca in numeri: ci sono meno studenti dell'anno scorso

Calano gli iscritti all'infanzia e primaria, leggero aumento per medie e superiori, confermata la tendenza multietnica degli istituti

Il ritorno a scuola in Bergamasca in numeri: ci sono meno studenti dell'anno scorso
Scuola 13 Settembre 2021 ore 17:59

Dopo tanti discorsi e programmi, c'è stato oggi (13 settembre), finalmente, il ritorno a scuola in presenza, con la garanzia dello stesso ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi a mantenere l'impegno ribadito in questi mesi di non tornare alla didattica a distanza.

I numeri del 2021 diffusi dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo portano, accanto a dati diventati ormai consuetudine, anche qualche novità. Innanzitutto gli studenti in totale sono 1.720 in meno rispetto all'anno scolastico 2020/2021 (133.054 di oggi contro i 134.774 di prima), ovvero si è avuto un calo di circa l'1,2 per cento.

Nello specifico, c'è stato un decremento nelle scuole dell'infanzia (8.498 del 2021 contro 8.747 di oggi), con il 2 per cento di bambini in meno, e in quella primaria (46.110 alunni contro i precedenti 47.922), dove si ha una decrescita di quasi il 4 per cento degli alunni. Nelle scuole secondarie di primo grado c'è stato invece un aumento, con 31.431 iscritti, i quali se confrontati con quelli dell'anno scorso, pari a 31.331, indicano una leggera crescita dello 0,3 per cento. Confermato l'ormai costante incremento per le scuole secondarie di secondo grado, con gli studenti che passano dai 46.774 del 2020/2021 ai 47.015 del 2021/2022, una crescita dello 0,5 per cento che conferma il trend degli scorsi anni.

Per quanto riguarda gli istituti superiori, il 45,5 per cento degli studenti frequenta i licei, rispetto al 44,95 per cento dell'anno scolastico appena passato. Diminuiscono gli iscritti agli istituti tecnici, il 38 per cento contro il 38,22 per cento del 2020/2021, quindi un decremento neanche troppo significativo. Nel comparto professionale, allo stesso modo, i numeri hanno tenuto con il 16,59 per cento di quest'anno che non si discosta molto dal 16,83 per cento di quello appena trascorso.

L’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo ha contato, inoltre, 14.049 posti in totale per i docenti e 3.569 posti per il personale Ata. I posti per i docenti comprendono i 2.536 del sostegno per favorire l’inclusione dei 5.072 studenti con disabilità (erano 4.836 dodici mesi fa), di cui 1.435 con disabilità grave.

Confermata anche in questo rilevamento la caratteristica multietnica della nostra scuola, con i marocchini tra più numerosi, seguiti da albanesi, rumeni, senegalesi e indiani. Negli ultimi undici anni, studentesse e studenti con cittadinanza non italiana hanno incontrato un incremento numerico sempre più contenuto, fino al leggero calo registrato nel 2021. Alle scuole statali nel 2020/2021 (dato al 30 marzo 2021), gli alunni con cittadinanza non italiana erano infatti 22.928 (il 17,1 per cento del totale), 423 in meno rispetto ai 23.351 del marzo 2020.