ginnastica aerobica

La bergamasca Giorgia Frigeni torna dal Portogallo con due medaglie, d'oro e d'argento

La giovane di Cividate, che si allena nella Polisportiva Comunale Ghisalbese, ha dato il meglio di sé all'Open Competition di settimana scorsa

La bergamasca Giorgia Frigeni torna dal Portogallo con due medaglie, d'oro e d'argento
Pubblicato:
Aggiornato:

Giorgia Frigeni è costantemente in palestra da quando aveva 9 anni. E ora, la 20enne di Cividate al Piano stringe al collo anche due medaglie dell'International Open Competition di ginnastica aerobica: una d'argento, conquistata nella routine di singolare Senior; una d'oro, ottenuta con la squadra degli azzurri.

La giovane, al secondo anno della facoltà di Scienze e Tecnologie chimiche all'Università degli Studi di Milano Bicocca, fa parte del gruppo agonistico di aerobica della Polisportiva Comunale Ghisalbese. Lo scorso week-end, come riportato dai colleghi di PrimaTreviglio, è volata a Cantanhede, in Portogallo, per partecipare con la nazionale all'International Open Competition sotto la guida della direttrice tecnica Luisa Righetti.

Le medaglie

La giovane, animata da tanta passione e determinazione, ha chiuso le qualificazioni con il punteggio più alto, per poi conquistare in finale la medaglia d'argento con 19,200 punti, staccata di soli 50 centesimi dalla vincitrice, la connazionale Arianna Ciurlanti. Il gradino più alto del podio l'ha raggiunto invece con i suoi compagni, vincendo la routine di trio con gli azzurri Manuel Orelli, della laziale Gymnova, e Pierpompeo Semeraro, della pugliese Francavilla.

frigeni
Foto 1 di 4
frigeni oro
Foto 2 di 4
Giorgia-Frigeni-pedana
Foto 3 di 4
frigeni
Foto 4 di 4

«Il meglio di sé»

Barbara Gamba, responsabile tecnica e allenatrice della ginnastica aerobica di Ghisalba sottolinea: «Siamo tutti molto orgogliosi di lei, un vero esempio di atleta. Si è finalmente riscattata del duro lavoro, sacrifici e rinunce che comporta lo sport a livello agonistico».

Aggiunge: «In questo Open ha finalmente tirato fuori il meglio di sé, ha sfiorato l'oro conquistando un argento nella sua routine individuale e un brillante oro nella specialità di trio con i compagni Semeraro e Orelli. Grazie Giorgia: ci hai fatto sognare! Ringrazio tutto il mio staff tecnico, la società e in particolare la meravigliosa famiglia di Giorgia che ha sempre riposto fiducia e stima in noi».

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali