Eventi
Con maestri e madonnari

Festival del disegno a Paladina e Valbrembo, domenica tutti insieme per imparare l'arte

La manifestazione organizzata dall'Associazione genitori. La collaborazione con il marchio Fabriano, che ha offerto gran parte del materiale. Tutti invitati, soprattutto i più piccoli

Festival del disegno a Paladina e Valbrembo, domenica tutti insieme per imparare l'arte
Eventi Paladina e Valbrembo, 18 Settembre 2021 ore 08:55

di Bruno Silini

“Arte diffusa”, a Paladina e Valbrembo. È il nome del primo festival del disegno “all around” organizzato per domenica 19 (dalle 10 alle 18.30) dall’Associazione Genitori Paladina Valbrembo, una realtà senza scopo di lucro che si sta distinguendo nel perseguire finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, promuovendo e favorendo in particolare la collaborazione tra famiglie e istituzioni.

In concreto, le due comunità limitrofe si uniscono all’insegna dell’arte, con la collaborazione del marchio Fabriano (ha offerto gran parte del materiale artistico), il patrocinio delle amministrazioni comunali, il sostegno di attività del territorio e la collaborazione di Gere@gire, Atletica ValBreno, Alpini di Paladina, Associazione GEO, Associazione culturale Comitato genitori IC Brembate di Sopra. L’appuntamento è totalmente gratuito e in conformità con le normative anti Covid.

Sei i luoghi dove saranno allestiti laboratori e atelier. A Paladina: Villa Pesenti Agliardi, la Biblioteca comunale e il parco delle Ghiaie. A Valbrembo: il Volo a Vela, la Biblioteca civica e il sagrato della chiesa di Ossanesga. Qui si concentreranno un ventaglio di laboratori artistici e atelier creativi: timbri vegetali, performance di madonnari, fiori di carta crespa, decorazioni di sassi con la tecnica Mandala, barchette e aeroplanini di carta, mulini a vento, disegno a pastello, origami, giochi di forme, carboncino e tante altre occasioni per sprigionare la fantasia che vale davvero la pena di scoprire. «Una grande opportunità di socializzazione - precisano gli organizzatori - attraverso il fascino che da sempre l’arte, nelle sue svariate forme, è in grado di generare. Un evento reso possibile dall’impegno di tanti volontari che si sono spesi in prima persona per ideare, programmare e gestire un festival senza precedenti sul territorio dei due Comuni».

Il madonnaro Marco Rota. Nella foto in copertina, Giovanni Perico

Tanti gli artisti presenti che diffonderanno le loro competenze a bambini (invitati speciali), ma non solo. Alcuni nomi: Vanda Battaglia, Elena Cattaneo, Delia Cortinovis, Sara Finardi, Vincenza Ghisalberti, Giada Massaro, i Madonnari di Bergamo e Emanuele Tarchini, Lorenza Ravasio, Marco Rota, Valter Scotti. Con la loro maestria, come suggerisce la brochure informativa che campeggia in questi giorni sui social, si vivrà una «giornata per essere artisti! Un’occasione per divertirsi, approcciare l’arte e imparare da essa. Un’occasione per vivere insieme un’esperienza di arricchimento culturale». Come sosteneva Pablo Picasso: «L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni». Paladina e Valbrembo danno una mano all’intuizione del grande pittore spagnolo.

In pratica, le attività libere a ciclo continuo cominciano dalle 10 per tutta la giornata. Nel pomeriggio, dalle 13.30, i laboratori e gli atelier (a numero chiuso) continueranno fino alle 18.30. Tutte le informazioni e le modalità di prenotazione sono disponibili sul profilo Facebook: @genitoripaladinavalbrembo. In caso di maltempo l’iniziativa è rimandata al 3 ottobre.