Spettacoli
Programmi a confronto

Capitale della Cultura: Brescia schiera i suoi big, Bergamo "I Nuovi Mille"

Le iniziative divergono. In Piazza della Loggia Ambra, Renga, Leali, Frah Quintale, i Coma_Cose; da noi lo spettacolo firmato Micheli

Capitale della Cultura: Brescia schiera i suoi big, Bergamo "I Nuovi Mille"
Spettacoli Bergamo, 21 Gennaio 2023 ore 09:05

di Angela Clerici

Che cosa farà Brescia per l’inaugurazione dell’anno da Capitale della Cultura? E in seguito? Il tandem con Bergamo funzionerà in modo armonico o si faranno strada antiche rivalità? Che non sono soltanto calcistiche.

Prima di tutto, in vista della grande festa Brescia non ha dovuto scontare i disagi di Bergamo. Gli eventi si svolgono in due grandi piazze, Piazza della Loggia e Piazza Vittoria, che non comportano alcuna conseguenza per il traffico e per la vita della città.

A Bergamo invece si è deciso di piazzare un super palco, una gradinata, proprio in mezzo alla strada principale del centro, con relativa chiusura e tutti i disagi che ne sono derivati. E questo fa pensare prima di tutto alle differenze urbanistiche fra le due città, ma anche alle scelte politiche.

Lo spazio per il super palco che non recasse noie alla vita cittadina a Bergamo c’era, magari in piazza Matteotti, ma non si è voluto rinunciare allo sfondo, alla “quinta” di Città Alta.

Per l’inaugurazione istituzionale di ieri (20 gennaio), Brescia e Bergamo si sono mosse in sintonia, con gli stessi orari, Brescia al Teatro Grande e noi al Donizetti. Da loro c'era il presidente Mattarella, da noi il ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano. D’altro canto, Sergio Mattarella a Bergamo negli ultimi anni lo abbiamo incontrato diverse volte, giusto che andasse a Brescia.

Anche la Leonessa, alle 11 di oggi (21 gennaio), ascolta il canto dei bambini che, in Piazza della Loggia, interpretano Crescere Insieme, inno ufficiale della Capitale italiana della Cultura 2023. Una canzone pop scritta e musicata da Paola Ceretta e Cristian Rocco.

E anche Brescia prevede i quattro cortei che partiranno da piazza Garibaldi, Campo di Marte, piazzale Arnaldo e via Vittorio Emanuele per convergere in Piazza della Loggia. Come nella città orobica, i cortei avranno i colori del logo di Bergamo-Brescia e saranno accompagnati da bande musicali e ballerini e all’arrivo verrà eseguito l’Inno d’Italia.

A questo punto i temi e le iniziative divergeranno. Mentre a Bergamo (...)

Continua a leggere sul PrimaBergamo in edicola fino a giovedì 26 gennaio, o in edizione digitale QUI

Seguici sui nostri canali