L'escursione consigliata

Alla scoperta della “capanne orobiche”: la natura domina al Rifugio Capanna 2000

In Val Serina c'è una delle montagne più amate della provincia di Bergamo: il Pizzo Arera. Re indiscusso di questa piccola valle, domina sulle montagne della zona. Ad accogliere gli escursionisti un posto unico (e dove si mangia benissimo)

Alla scoperta della “capanne orobiche”: la natura domina al Rifugio Capanna 2000
Val Brembana e Imagna, 17 Giugno 2020 ore 12:39

di Angelo Corna

Il viaggio tra le “capanne orobiche” ci porta in Val Serina, ai piedi di una delle montagne più amate della provincia di Bergamo: il Pizzo Arera. Re indiscusso di questa piccola valle, domina sulle montagne della zona regalando, a chi ne vince la vetta, soddisfazioni e panorami mozzafiato. Ad accogliere gli escursionisti che sfidano questa importante cima troviamo, sul versante sud del Pizzo, il Rifugio Capanna 2000, perfetto punto di partenza per le tante escursioni che si presentano nella zona, ma anche meta per una semplice passeggiata con la famiglia o per un’escursione in Mtb.

26 foto Sfoglia la gallery

Nella stagione estiva, il Capanna è raggiungibile dall’ex rifugio Saba, dove si può comodamente parcheggiare nei pressi dei vecchi impianti di risalita. Da qui si percorre il sentiero Cai 221 che in meno di un’ora conduce alla struttura, oppure si segue la carrabile, che con un giro più ampio sale dolcemente verso i pascoli conosciuti come Pian Cansaccio Alpe Arera. Passo dopo passo, si rivelano le montagne che, oltre al maestoso pizzo, caratterizzano la zona, e che custodiscono come in un abbraccio la piccola e incontaminata Val Serina: sono il monte Grem, il monte Alben e il monte Menna. Il rifugio, situato a 1969 metri di quota, è la base ideale per escursioni di interesse alpinistico e naturalistico, offrendo in più, per gli appassionati, la possibilità di ripetere salite alpinistiche o vie di arrampicata sportiva, situate a pochi minuti di cammino.

3 foto Sfoglia la gallery

Chi non vuole sfidare le difficoltà del Pizzo Arera può decidere di ripercorrere il Sentiero dei Fiori e ammirare le fioriture uniche che caratterizzano questa bellissima zona, o percorrere il periplo della montagna stessa…

L’articolo completo con tutti i percorsi e l’intervista ai rifugisti lo potrete leggere sul PrimaBergamo in edicola da venerdì 19 giugno

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia