alla scoperta della città

Riscoprirsi turisti camminando per Bergamo: i consigli del Touring Club Italiano

Cultura, specialità culinarie, bellezze naturali e paesaggistiche. La nostra città è questo e molto altro ancora

Riscoprirsi turisti camminando per Bergamo: i consigli del Touring Club Italiano
Viva Bèrghem Bergamo, 11 Febbraio 2021 ore 19:05

Cultura, specialità culinarie e bellezze naturali e paesaggistiche varie. Bergamo racchiude una molteplicità di tesori, più o meno nascosti, che la rendono, a detta del Touring Club Italiano, «una delle città d’arte più belle d’Italia». Insomma, una piccola perla alle pendici delle Orobie che certamente vale la pena scoprire o riscoprire, che si sia turisti oppure residenti in città

E proprio per visitare al meglio la nostra città, sfruttando questi giorni in “zona gialla”, l’associazione di promozione turistica ha stilato una breve guida in dieci punti delle ricchezze da ammirare incamminandosi tra le vie del centro cittadino e perdendosi tra i vicoli e le scalette dei Colli e di Città Alta.

3 foto Sfoglia la gallery

Il Touring Club Italiano inizia la propria rassegna da viale delle Mura, lo storico baluardo veneto, che propongono non soltanto una vista mozzafiato sulla città bassa, ma anche un suggestivo itinerario sotterraneo, all’interno delle fortificazioni. Città Alta propone però diversi altri luoghi da visitare: da Piazza Vecchia, il Duomo, la Basilica di Santa Maria Maggiore, la Cappella Colleoni, o San Vigilio. Per i più golosi immancabile una tappa alla Marianna, in Colle Aperto, locale in cui è nato il celeberrimo gelato che tutti noi conosciamo come “stracciatella”.

Nel novero delle escursioni da prendere in considerazione vi è poi la possibilità di un giro in bicicletta attorno al parco dei Colli, lungo le colline che circondano il capoluogo e scoprendo anche il monastero di Astino, immerso nel verde.

7 foto Sfoglia la gallery

Gli appassionati d’arte potranno invece immergersi nei capolavori conservati all’Accademia Carrara, una delle pinacoteche più ricche d’Italia che annovera nel suo catalogo dipinti di Raffaello, Lorenzo Lotto e del Mantegna, tanto per citarne alcuni. A pochi metri di distanza, sul lato opposto della strada, sorge invece la GAMeC, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea.

2 foto Sfoglia la gallery

Infine, Bergamo è la città natale di Gaetano Donizetti. Al celebre compositore è intitolato un museo in via Arena, in Città Alta, mentre in via Borgo Canale 14 sorge la casa dove nacque. In via Donizetti si trova invece Palazzo Scotti, edificio in cui il musicista morì nel 1848.