Menu
Cerca
Inizia l'avventura

Champions League, ci siamo. E l’Atalanta partirà con la doppia punta per fare male

Prima giornata della massima competizione europea per i nerazzurri di Gasperini, si gioca nel freddo (e sotto la pioggia) danese

Champions League, ci siamo. E l’Atalanta partirà con la doppia punta per fare male
Atalanta 21 Ottobre 2020 ore 09:30

di Fabio Gennari

Alle 19 di ieri, 20 ottobre, grazie allo scatto dal campo della MCH Arena pubblicato dal direttore operativo dell’Atalanta Roberto Spagnolo, tutto il popolo atalantino (costretto a casa) ha potuto prendere il primo contatto con lo stadio dove stasera i nerazzurri di Gasperini faranno il loro esordio in Champions League. Si gioca ad Herning (Danimarca) contro il Midtjylland e l’avversario va certamente preso con le molle. In una competizione del genere non ci sono squadre facili, soprattutto se incroci chi è più avanti di te nella stagione e ha pure vinto il suo ultimo campionato (ai danni del Copenaghen).

I nerazzurri sul terreno di gioco della capitale dello Jutland cercheranno di cancellare la sconfitta di Napoli, l’obiettivo è ovviamente quello di vincere ma toccherà giocare una gara “da Atalanta”. Il contesto in cui si disputerà la partita è tutt’altro che coinvolgente: il gruppo nerazzurro alloggia in un centralissimo hotel vecchio stile e in giro non si respira affatto aria di Champions. Herning è un centro rurale situato molto lontano dalle città più grandi della Danimarca, per i padroni di casa si tratterà dell’esordio assoluto nella massima competizione continentale e la voglia di fare bene è parecchia.

Tra i nerazzurri potrebbe esserci il doppio attaccante, Zapata è certo di una maglia mentre di fianco a lui giocherà uno tra Muriel (favorito) e Ilicic. Le alternative comunque a Gasperini non mancano. Dietro ballottaggio Palomino-Romero con Toloi e Djimsiti davanti a Sportiello; in mezzo al campo de Roon e Freuler con Heteboer a destra e Gosens a sinistra e al centro del gioco, come sempre, il Papu Gomez. L’obiettivo, come detto, sono i tre punti: partire bene sarebbe molto importante per l’economia del girone.

Condividi