Atalanta
Le pagelle

Che spettacolo quelli là davanti! Bene anche Hateboer e Maehle, rimandato Ederson

Contro lo Spezia, in Coppa Italia, altra prestazione molto positiva. Soprattutto da parte del reparto avanzato: Lookman e Hojlund fanno paura

Che spettacolo quelli là davanti! Bene anche Hateboer e Maehle, rimandato Ederson
Atalanta Bergamo, 19 Gennaio 2023 ore 18:10

di Fabio Gennari

Tante belle indicazioni, due lievi insufficienze ma una prestazione nel complesso da applausi per l'Atalanta in Coppa Italia, dove ha eliminato lo Spezia negli ottavi di finale con un secco 5-2.

Musso 6: incolpevole sui due gol dello Spezia, respinge Nzola nella ripresa (ma era fuorigioco). Complessivamente, non demerita.

Scalvini 6,5: torre preziosa in mezzo all’area di rigore, entra nell’azione del primo gol ed è molto attento nel ruolo solitamente di Toloi. Lascia il campo a inizio ripresa per un problema al ginocchio, dovrebbe essere solo una botta. (56’ Toloi 6: ultima parte di gara in controllo della situazione con la squadra che punta sempre in avanti. Prezioso).

Palomino 5,5: sbavatura nel primo tempo su Nzola, che tocca bene e manda in porta Ekdal per il 2-1. È lo stesso errore già visto con Piatek domenica scorsa. In generale, si fa prendere dalla frenesia quando non serve e Nzola lo mette spesso in difficoltà.

Djimsiti 6: non è preciso sul gol del 3-2 di Verde, ma resta l’unico errore di una partita ben gestita che lo ha visto andare anche in avanti alla ricerca del gol nel secondo tempo.

Hateboer 6,5: si fa trovare pronto in area sulla palla vagante di Zapata e segna il 3-1. Sbaglia il movimento sullo sviluppo dell’azione che porta al 3-2 di Verde, ma la prova è positiva. (64’ Zortea 6: buona la sua ultima parte di gara, la sensazione è che stia acquisendo sempre più fiducia).

Ederson 5,5: grande dinamismo per tutto il primo tempo, ma poca precisione. Un po’ sorpreso dall’inserimento di Ekdal che segna il 2-1, poi tiene in gioco Nzola che è davanti a Musso sul 3-2. Esce pensando alla Juventus e perché è ammonito. (46’ de Roon 6,5: controlla la sua zona con molta più attenzione del brasiliano, buona ripresa).

Koopmeiners 6,5: corre più di tutti, cerca giocate a lunga gittata e quando si tratta di gestire palla nello stretto è sempre molto efficace. Buona partita, peccato che debba saltare la Juventus.

Maehle 6,5: bravo a costruire l’azione del 3-1 di Hateboer e sfiora il 4-2 al 70’ con un destro a giro. Gioca una partita migliore rispetto ad Hateboer, che però trova il gol. Per domenica il ballottaggio con Ruggeri è aperto?

Lookman 7,5: segna il gol del vantaggio, dopo circa 10’ minuti, da opportunista vero, poi è bravo nello scambio con Zapata che porta al raddoppio ed è pericoloso in altre situazioni prima dell'intervallo. Nella ripresa è ancora ficcante, cerca sempre di andare in profondità e creare superiorità quando tutta la squadra accompagna. Bravissimo, tocca quota 11 gol stagionali.

Zapata 6,5: in campo dall’inizio come centravanti di riferimento, fa l'assist per Lookman al 12’ e per Hateboer al 27’. Peccato per lo splendido tocco sotto in gol al 34’, annullato per fuorigioco. Sfortunato al primo minuto di recupero del primo tempo, quando colpisce la parte alta della traversa su assist di Lookman. Fisicamente è lontano parente di quello che conoscevamo, ma pare in crescita. (64’ Hojlund 7,5: impressionante. Subito attivo, spacca la porta con il super gol del 4-2, che è il numero 400 della storia della Dea in Coppa Italia. All’81’ viene messo giù in area da Amian - incredibilmente, niente rigore - dopo una fuga di 50 metri. Nel finale propizia l’autorete del 5-2 con un’altra fuga in verticale su assist di Muriel).

Boga 6: subito molto propositivo, serve lui la palla a Zapata sul gol del 4-1 annullato e anche se fa cosa meno “appariscenti” rispetto a domenica è comunque frizzante. (64’ Muriel 7: manda in gol Hojlund per il 4-2, sfiora il 5-2 con un bel destro su assist di Lookman e manda Hojlund in porta nell’azione da cui nasce il quinto gol).

Gasperini 7,5: solo belle risposte. Sceglie i titolari in diversi ruoli e la gara è sempre in controllo, qualche sbavatura di troppo tiene i giochi più aperti del previsto, ma nel complesso le risposte che la squadra regala sono di grandissima fiducia. Bene così.

Seguici sui nostri canali