Menu
Cerca
Mucchio selvaggio in vetta

Corsa Champions infuocata? Intanto l’Atalanta è seconda e già in Europa League

La formazione orobica resta lì, appena sotto l'Inter Campione d'Italia, ed è ormai certa di un posto nella seconda competizione continentale. Chiaro però che si punta alla Champions...

Corsa Champions infuocata? Intanto l’Atalanta è seconda e già in Europa League
Atalanta 03 Maggio 2021 ore 08:30

di Fabio Gennari

Tra Roma e Sassuolo, episodi alla mano, l’Atalanta ha lasciato sul campo 4 punti molto pesanti. Questo però è il momento di guardare avanti, manca pochissimo alla fine del campionato e la squadra nerazzurra è in piena corsa per la qualificazione alla Champions League 2021/22. La classifica è compressa, alla fine mancano solo 360′ minuti di gioco e i nerazzurri devono fare un ultimo sforzo per raggiungere un sogno che sarebbe davvero grandioso e che potrebbe lanciare la Dea nell’Olimpo del calcio europeo.

Dopo il pareggio di Reggio Emilia, i nerazzurri sono saliti a quota 69 punti e ora condividono la stessa posizione di Juventus (2-1 a Udine) e Milan (2-0 al Benevento). Il Napoli ha fallito l’aggancio con il pareggio contro il Cagliari che vale “solo” l’approdo a 67 punti, mentre la Lazio è salita a 64 con il rocambolesco 4-3 conquistato a Roma contro il Genoa. Inconcepibilmente, la squadra di Simone Inzaghi dovrà recuperare la sfida con il Torino il prossimo 18 maggio, poco prima dell’ultima giornata di campionato. Una corsa completamente falsata per i capitolini.

Come detto la scorsa settimana, per la Dea sono sempre 79 i punti necessari per essere matematicamente in Champions, ma ci sono anche altri scenari che portano a quota 78: se Juventus-Milan non finisse pari, all’Atalanta basterebbero tre vittorie per arrivare almeno quarta (se Napoli o Lazio non le vincessero tutte). Oltre a questo, è chiaro che tra Parma e Benevento i nerazzurri devono conquistare sei punti: se vuoi andare in Champions League, certe gare devi vincerle.

Al termine di questo turno manca ancora la sfida di questa sera tra Torino e Parma: se dovesse vincere la formazione granata, i ducali sarebbero aritmeticamente retrocessi, ma prima di pensare ai prossimi turni è bene sottolineare due belle certezze. A quattro giornate dalla fine, l’Atalanta è ancora seconda in classifica. Con due punti di vantaggio su chi sta fuori dai posti Champions. Come settimana scorsa. E poi la Dea, da oggi, è aritmeticamente qualificata all’Europa League. In attesa della finale di Coppa Italia e dello sprint Champions. Che spettacolo.