Menu
Cerca
Finale di stagione sporcato

De Roon, il rosso col Milan costa caro: quattro giornate e multa. Ma ha chiesto scusa

L'olandese, al 92' della sfida coi rossoneri, ha colpito Krunic e spinto leggermente l'arbitro. Sui social ha poi chiesto perdono

De Roon, il rosso col Milan costa caro: quattro giornate e multa. Ma ha chiesto scusa
Atalanta 25 Maggio 2021 ore 10:10

Nonostante la festa dei tifosi, prima, durante e dopo la partita col Milan, non è stato un finale di stagione indimenticabile per l'Atalanta. In particolare per Marten de Roon, che dopo il nervosismo mostrato nella finale di Coppa Italia persa contro la Juventus, negli ultimi minuti della partita con i rossoneri si è fatto espellere per un "pugno" (non violento, ma comunque sul volto) all'avversario Krunic.

Nella giornata di ieri (lunedì 24 maggio), è arrivata la decisione del giudice sportivo: al centrocampista olandese è stata comminata una squalifica di ben quattro giornate, anche perché dopo il rosso ricevuto ha spinto leggermente l'arbitro Mariani, peggiorando la sua situazione. Oltre allo stop alle prime quattro partite del prossimo campionato, inoltre, de Roon dovrà pagare una multa di diecimila euro «per comportamento scorretto nei confronti di un avversario».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marten de Roon (@martenderoon15)

Insomma, certo non un atteggiamento di cui andare fieri e che stupisce perché attuato da un giocatore che, invece, è sempre stato esempio di correttezza, seppur nel grande agonismo che mette sul campo da gioco. Talvolta, però, i nervi possono saltare e stavolta è successo a Marten. Il quale, infatti, sui social si è subito scusato per il comportamento tenuto: «Non sono orgoglioso di come mi sono comportato - ha scritto a commento di una foto che ritrae la squadra nerazzurra davanti ai tifosi in festa dopo la partita contro il Milan -, avrei dovuto comportami meglio. Voglio scusarmi con tutti coloro che ho coinvolto in questa situazione».

Nella prima partita della prossima stagione, inoltre, Gasp non potrà puntare neppure su Toloi e Freuler, che erano diffidati e contro il Milan hanno ricevuto dei cartellini gialli. A differenza dell'olandese, però, loro due torneranno a disposizione del mister già alla seconda giornata di campionato.