Le dichiarazioni post partita

Gasperini mastica molto amaro, ma riabbraccia Josip Ilicic: «L’ho visto bene»

Il tecnico dell'Atalanta ammette la superiorità del Napoli e invita i suoi a migliorare. Intanto si coccola il rientrante sloveno

Gasperini mastica molto amaro, ma riabbraccia Josip Ilicic: «L’ho visto bene»
Bergamo, 17 Ottobre 2020 ore 17:47

La batosta incassata al San Paolo rende Gian Piero Gasperini meno loquace del solito, ma, ciò nonostante, sintetizza l’essenza della partita in poche parole. «C’è poco da spiegare – esordisce il tecnico dell’Atalanta -: il Napoli ha fatto un primo tempo di alto livello, mentre noi di basso. Si è visto un divario notevole e dobbiamo pensare a migliorare quello che non ha funzionato. Il ko deve essere un campanello d’allarme in vista dei prossimi impegni. Mercoledì in Champions c’è una squadra che forse non sarà forte come il Napoli, ma corre parecchio».

Durante l’analisi dei gol subiti, Gasp non entra nei dettagli. «Abbiamo avuto problemi su ogni aspetto, prendendo gol evitabili in pochi minuti e che hanno compromesso la gara. Siamo stati carenti su tutto come la difficoltà su palla lunga dove loro hanno costruito due gol, ma globalmente sarebbe riduttivo fermarsi su una situazione particolare. Dietro abbiamo peccato e sofferto di più, ma anche in mezzo ci sono state lacune».

Sullo scudetto il mister nerazzurro ripete il solito nastro. «Non l’ho mai pronunciato, lo dicono altri. Ho sempre detto che noi dobbiamo giocare e vedremo strada facendo. Troppi gol? La difesa anno scorso è stata la quinta del campionato, abbiamo avuto il miglior attacco e siamo arrivati terzi: credo sia una media giusta. Ilicic? L’ho visto bene, sono state note positive, ha dimostrato di aver recuperato. Giocando troverà la miglior condizione. Se poi sarà supportato dalla squadra, potrà rendere al meglio”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia