Le dichiarazioni dopo Udinese-Atalanta 2-3

Marino rimprovera Zeman («Chieda scusa!»), poi Gasp si coccola Muriel: «È l’allegria fatta persona»

Il direttore generale torna sulle illazioni del tecnico boemo, che non sono state digerite a Zingonia. Il tecnico, invece, si gode questi altri tre punti e il buon vantaggio sulla Roma

Marino rimprovera Zeman («Chieda scusa!»), poi Gasp si coccola Muriel: «È l’allegria fatta persona»
Bergamo, 28 Giugno 2020 ore 22:33

di Giordano Signorelli

Il successo contro l’Udinese proietta Gasperini sempre più nella storia dell’Atalanta. Ma ciò nonostante, il tecnico mantiene i piedi ben saldi per terra: «Mancano ancora dieci partite. Abbiamo un bel vantaggio, ma il quarto posto non è blindato. Il successo contro l’Udinese ci ha dato un ulteriore vantaggio. Muriel è l’allegria fatta a persona, con un carattere stupendo. Negli ultimi due mesi si è allenato benissimo, ma contro la Lazio è entrato che sembrava un altro. Questa volta invece ha fatto due gol e va bene così».

L’Atalanta ha raggiunto quota 80 gol, record assoluto del club: «Tecnicamente siamo cresciuti, altrimenti non segneremmo così tanto. Ora pensiamo a recuperare bene Ilicic e Muriel, in modo che la nostra qualità possa aumentare ancora. Segnare tanto è sintomo che puoi aver sempre fiducia, anche nelle giornate non positive. Abbiamo giocatori di qualità che qui trovano un ambiente che dà serenità e fiducia. Vengono con voglia di fare bene e disponibilità migliorare e questa è la cosa più importante».

Non si placano invece le polemiche per le dichiarazioni rilasciate da Zeman a Radio Uno, il quale aveva alimentato sospetti sulla condizione fisica dei nerazzurri. A Sky non si è fatta attendere la risposta del direttore generale Umberto Marino: «È triste ascoltare dichiarazioni del genere con persone che speculano sul dramma che ha vissuto Bergamo per farsi della pubblicità. Credo che Zeman abbia tutte le possibilità per documentarsi e vedere come la Lazio, oltre ad aver giocato una buona partita, ha macinato più chilometri dell’Atalanta. Evito qualsiasi altro commento, credo solo che debba chiedere scusa alla città di Bergamo».

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia