L'editoriale di Xavier Jacobelli

Grandiosa Atalanta: Gollini da Nazionale, Freuler una bandiera

Grandiosa Atalanta: Gollini da Nazionale, Freuler una bandiera
Atalanta 16 Dicembre 2020 ore 21:32

di Xavier Jacobelli

Rieccola, la grandiosa Atalanta versione campionato. Il pareggio con la Juve vale una vittoria: per la qualità del gioco, per avere rimontato i campioni d’Italia in casa loro, per avere neutralizzato il rigore di Ronaldo con Gollini superstar da Nazionale, per avere rischiato di vincere nel finale una splendida partita, onorata dall’una e dall’altra squadra, degne di essere fra le prime sedici formazioni della Champions League. A Torino abbiamo rivisto la grande Dea dell’ultima stagione, con un centrocampo infoltito da Gasp grazie a Pessina, de Roon, Freuler; una difesa sempre più solida rispetto alle incertezze palesate in avvio di stagione e ormai un ricordo (soltanto 5 i gol subiti nelle ultime 8 partite). Lasciatasi alle spalle la seconda, consecutiva qualificazione agli ottavi di finale della Champions League, l’Atalanta sarà sempre più protagonista di un campionato incerto, avvincente, spettacolare.

Se Gollini è stato fenomenale, Szczesny è risultato all’altezza della sua fama, soprattutto su quel colpo di testa di Romero. Pirlo dixit: «Abbiamo giocato alla pari con loro», sei parole che suonano un significativo riconoscimento del valore assoluto bergamasco. Nelle ultime 16 gare esterne, la squadra di Gasperini ha totalizzato 9 vittorie, 6 pareggi e 1 sola sconfitta. Allo Stadium ha brillato ancora una volta la stella di Remo Freuler, sempre più bandiera dell’Atalanta. Il ventottenne nazionale svizzero, oltre a segnare il gran gol del pareggio, conferma di essere un’eccezione alla regola: se tutti sono necessari, Freuler è indispensabile. Egli incarna perfettamente lo spirito atalantino: maglia sudata sempre, resilienza, il gruppo prima di tutto sempre.

Lo stesso dicasi per Gollini che coniuga prestazioni superbe come l’odierna all’esaltazione dei valori della squadra. Questo ragazzo ha soltanto 25 anni, ma dimostra la maturità di un veterano. Le sagge parole che ha speso a proposito di Gomez lo ribadiscono. La Roma domenica e il Bologna mercoledì prossimo precederanno il Natale atalantino. Sarà un bel Natale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità