Nome nuovo

Idea Godfrey (Everton), ma l'offerta da 10 milioni per il momento è troppo bassa

Il difensore dei Toffees sarebbe nel mirino dei nerazzurri ma, almeno per il momento, non c'è identità di vedute sulla valutazione economica

Idea Godfrey (Everton), ma l'offerta da 10 milioni per il momento è troppo bassa
Pubblicato:
Aggiornato:

di Fabio Gennari

Lo spiffero è arrivato ieri (26 giugno) in serata ed è firmato The Athletic: l'Atalanta è interessata a Ben Godfrey, difensore centrale dell'Everton che nell'ultima stagione è stato poco impiegato e che va in scadenza di contratto a giugno 2025.

Per lui, da Bergamo sarebbe arrivata un'offerta di circa 10 milioni di euro (8,5 milioni di sterline) che la formazione inglese ha tuttavia rifiutato: la richiesta è circa doppia rispetto alla proposta dei nerazzurri (15 milioni di sterline) e, da quanto si legge, ci sono pochi margini di manovra.

Godfrey nella passata stagione ha raccolto solo 16 presenze tra Premier League e coppe, l'Everton è arrivato abbastanza in fondo in classifica e il ragazzo non pare rappresentare un profilo di alto livello che possa davvero prendersi il posto da titolare sulla fascia destra (dove l'Atalanta cerca un altro giocatore attualmente impiegato agli Europei, giovane, ma il cui nome è ancora top secret) o in una delle zone centrali della difesa. Il classe 1998 nato a York, però, è duttile e potrebbe essere impiegato anche nel ruolo di braccetto.

Secondo quanto scrive The Athletic, inoltre, l'Everton prende in seria considerazione la possibilità di arrivare alla scadenza del contratto se non dovessero arrivare offerte adeguate. In Inghilterra, ma anche in diversi altri campionati, si verificano ogni anno situazioni di questo tipo: i contratti non vengono rinnovati? Si arriva alla naturale scadenza degli accordi e ci si separa. Se l'Atalanta non alza la sua proposta, l'arrivo di Godfrey a Bergamo sembra complicato.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali