Atalanta
Che brutta figura

Insulti razzisti a Koulibaly, l'Atalanta prende posizione: «Agiremo nelle sedi competenti»

Al fischio finale, qualcuno dalla Curva ha urlato insulti razzisti al centrale del Napoli e il video ha fatto il giro dei social. Gesto da condannare

Insulti razzisti a Koulibaly, l'Atalanta prende posizione: «Agiremo nelle sedi competenti»
Atalanta 04 Aprile 2022 ore 11:30

di Fabio Gennari

Una figuraccia. Certo, si tratta di un singolo che insulta il difensore del Napoli Koulibaly durante l'uscita dal campo e lo apostrofa con il solito, becero, «Negro di m...», all'interno di un video che inizia a circolare e in poche ore si alza un polverone che coinvolge Bergamo e tutta la tifoseria dell'Atalanta. Niente di più sbagliato, l'insulto è assolutamente da condannare ma la responsabilità è personale e generalizzare non è giusto. L'Atalanta questa mattina ha preso posizione con un comunicato duro e molto preciso.

«Atalanta BC comunica  - si legge nella nota apparsa sul canale ufficiale - che ogni comportamento non in linea con i principi di civiltà ed educazione, da sempre perseguiti da questo club, sarà osteggiato con forza. Non vogliamo, e lo sottolineiamo, dare visibilità a soggetti che nulla hanno a che fare con il nostro ambiente e, pertanto, senza clamori né generalizzazioni, agiremo nelle sedi competenti affinché l’immagine del club e della città di Bergamo siano tutelate».

Civiltà ed educazione, gli stessi principi cui si è richiamato il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, in un tweet di ieri sera. «Che vergogna gli insulti razzisti di alcuni tifosi dell’Atalanta oggi allo stadio. I pochi che hanno urlato non ci rappresentano, ma riescono a farci fare una pessima figura. Le scuse mie e dei bergamaschi sani agli amici del calcio Napoli». La delusione per una sconfitta non può mai giustificare simili manifestazioni contro un giocatore avversario: il razzismo va condannato, sempre. 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter