Cronaca
identificato dalla Digos

Insulto razzista a Koulibaly: denunciato un 40enne di Calcio, che ora rischia il Daspo

L'uomo, incensurato, è stato anche ripreso mentre lancia in campo dalla Curva Nord un bicchiere di birra

Insulto razzista a Koulibaly: denunciato un 40enne di Calcio, che ora rischia il Daspo
Cronaca Bergamo, 06 Aprile 2022 ore 13:10

L’insulto razzista «Negro di m...», rivolto al difensore del Napoli Kalidou Koulibaly, è costato a un tifoso dell’Atalanta una denuncia della Polzia e l’avvio nei suoi confronti del procedimento amministrativo finalizzato all’emissione del Daspo.

Si tratta di un bergamasco di 40 anni, residente a Calcio, privo di precedenti di polizia, che domenica scorsa (3 aprile) al termine di Atalanta-Napoli aveva rivolto insulti di stampo razzista al difensore senegalese. Un episodio che era stato registrato da un altro tifoso presente al Gewiss Stadium, intento a girare un video amatoriale ai giocatori partenopei che stavano per imboccare il tunnel diretti agli spogliatoi.

Il quarantenne, seduto in Curva Nord, è stato individuato e identificato dagli investigatori della Digos, che hanno analizzato e visionato le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza dell’impianto. L’uomo, oltre a rivolgersi a più riprese con insulti e atteggiamenti ingiuriosi nei confronti dei giocatori ospiti, è stato anche immortalato mentre lanciava in campo un bicchiere pieno di birra.

L’Atalanta, multata per i cori beceri e razzisti dei propri tifosi, aveva denunciato e stigmatizzato quanto accaduto attraverso una nota diffusa sui propri canali ufficiali: «Atalanta BC comunica che ogni comportamento non in linea con i principi di civiltà ed educazione, da sempre perseguiti da questo club, sarà osteggiato con forza. Non vogliamo, e lo sottolineiamo, dare visibilità a soggetti che nulla hanno a che fare con il nostro ambiente e, pertanto, senza clamori né generalizzazioni, agiremo nelle sedi competenti affinché l’immagine del club e della città di Bergamo siano tutelate».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter