Atalanta
Il personaggio

La bella serata di Sportiello, parata salva-risultato e secondo "clean sheet" stagionale

Chiamato in causa da Gasperini, che ha concesso un turno di riposo a Musso, il numero 57 si è comportato bene e s'è fatto valere

La bella serata di Sportiello, parata salva-risultato e secondo "clean sheet" stagionale
Atalanta 14 Marzo 2022 ore 09:00

di Fabio Gennari

Le sfide contro il Genoa di questa stagione sono finite entrambe con il punteggio di 0-0 e a difendere i pali della Dea c'è sempre stato Marco Sportiello. Il prodotto del vivaio atalantino è sceso in campo appena quattro volte e si è sempre comportato molto bene: dei tre gol subiti, due sono stati segnati su calcio di rigore (contro la Fiorentina) e uno è arrivato in pieno recupero sugli sviluppi di un calcio d'angolo da parte di Danilo della Juventus. Tre pareggi in quattro presenze, con alcune parate decisive (sia con il Genoa che, soprattutto, contro i bianconeri) e un forte senso di sicurezza.

Contro il Genoa, ieri sera, Sportiello è stato chiamato in causa poche volte. Sul tiro di Destro da fuori area la palla è sfilata sul fondo ma le mani del numero 57 atalantino protese in tuffo erano in piena copertura del palo. Sulla conclusione di Frendrup, che gli si è presentato davanti solo in area, il portiere della Dea è stato molto bravo a opporre il corpo cercando di chiudere bene in uscita e la palla gli si è fermata tra le gambe. Musso ha altre caratteristiche e anche se spesso viene troppo criticato (con il Leverkusen, secondo noi, non ha colpe) in questa stagione ha preso gol molto simili a quest'ultimo invece evitato da Sportiello. Tre esempi? Verona-Atalanta, Atalanta-Milan (il gol di Calabria) e Atalanta-Villarreal (la rete dello 0-1) sono tutte situazioni in cui l'istinto di Musso (ampiamente messo in mostra altre volte) non ha pagato nell'uno contro uno davanti all'avversario.

Alla vigilia della trasferta di Leverkusen e di un finale di stagione incandescente, non sembra affatto esserci in discussione il ruolo di titolare di Musso. Di certo però il rendimento di Sportiello, nelle pochissime occasioni in cui è stato chiamato in causa, non è stato negativo e chissà che non possa fungere da ulteriore pungolo per il numero 1 argentino. Tra l'altro, dopo la sfida con il Bologna il portiere Musso dovrà partire per giocare con l'Argentina: alla ripresa del campionato, quando a Bergamo arriverà il Napoli, ci sarà il numero 1 reduce da un viaggio transoceanico oppure Sportiello?

Già nelle passate stagioni, con Gollini e Sportiello in rosa, il tecnico Gasperini aveva alternato i portieri a disposizione cercando di sfruttare il momento migliori di entrambi. Il cambio contro il Genoa è sembrato ai più il classico turno di riposo e non dovrebbero esserci alle viste cambi di gerarchie. Con il tecnico di Grugliasco in panchina, tuttavia, mai dare nulla per scontato e quindi è doveroso valutare il rendimento di ogni giocatore partita per partita.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter