Il dato curioso

Lo 0-0 di domenica stupisce? Per forza, è solo il dodicesimo col Gasp (su 212 partite)

Quando scende in campo la Dea, non ci si annoia davvero mai. Per fortuna il risultato a occhiali si verifica pochissime volte

Lo 0-0 di domenica stupisce? Per forza, è solo il dodicesimo col Gasp (su 212 partite)
Atalanta 18 Gennaio 2021 ore 23:19

di Fabio Gennari

L’Atalanta ci ha abituati troppo bene. Valanghe di occasioni da rete, gol a ripetizione e periodi della stagione in cui la squadra gira al massimo e strappa applausi (purtroppo virtuali) a tifosi e addetti ai lavori. Anche per questo motivo, vedere uno 0-0 con la Dea in campo è qualcosa di sorprendente e basta analizzare un po’ i numeri di Gasperini a Bergamo per capire fino in fondo il perché.

Con il tecnico di Grugliasco in panchina, la Dea ha giocato 212 partite ufficiali e solo dodici di queste sono finite 0-0. Oltre alle due giocate con il Copenaghen nei play-off di Europa League di due stagioni fa, la squadra orobica ha toccato quota dieci sfide terminate a reti bianche in Serie A con il Genoa domenica e la percentuale è clamorosa: appena il 5,66 per cento delle partite disputate si è chiusa con questo punteggio.

La panoramica completa racconta anche che sono 32 le partite chiuse senza segnare e più del doppio, ovvero 65, quelle in cui è stato il portiere atalantino a uscire dal campo senza subire reti. Questo dato significa che due volte su tre, se l’Atalanta chiude senza gol segnati, i nerazzurri perdono. Lo 0-0 in questa stagione si era già verificato sul campo dello Spezia, a Cesena, subito dopo la sosta di novembre.

Già dalla gara di Udine di mercoledì 20 gennaio gli attaccanti nerazzurri sono chiamati a tornare alla rete, le possibilità ci sono e l’avversario è in difficoltà, ma l’ultima cosa da fare è pensare che sia semplice. Qualche volta è mancata precisione nelle scelte, altre la brillantezza è venuta meno e altre ancora serviva un po’ di fortuna in più (come in occasione del palo di Hateboer). Tutto risolvibile, solo legato agli ultimi 90′. Domani ce ne sono altri 90′ e l’obiettivo è tornare quelli di sempre.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli