Ancora tante voci

Mercato, prossimi obiettivi e le prime parole di Zappacosta: «Quanto è cresciuta l'Atalanta»

Il nuovo numero 77 dei nerazzurri torna all'ombra di Città Alta con tanta voglia di dare una mano, mentre la Dea cerca un centrocampista

Mercato, prossimi obiettivi e le prime parole di Zappacosta: «Quanto è cresciuta l'Atalanta»
Atalanta 25 Agosto 2021 ore 06:32

di Fabio Gennari

Nello stesso giorno in cui Hateboer è stato operato in Olanda (intervento ieri mattina, almeno tre mesi di stop), l'Atalanta ha ufficializzato l'ingaggio di Davide Zappacosta (foto atalanta.it) dal Chelsea. Le cifre dell'affare sono più basse rispetto ai 10 milioni di cui si parlava (dovremmo essere tra i 5 e i 7 milioni per l'acquisto a titolo definitivo) e il giocatore si metterà subito a disposizione del tecnico Gasperini: il nuovo numero 77 dei bergamaschi sarà già convocato per la sfida di sabato con il Bologna.

«Da Bergamo è partita la mia carriera - ha raccontato Zappacosta al sito ufficiale della Dea -, l’Atalanta mi ha lanciato nel calcio dei grandi ed è motivo di orgoglio essere tornato qui da uomo: sono arrivato che dovevo ancora finire la scuola. Il mio primo anno di A con la Dea è stato difficile, si lottava per la salvezza e ora invece ritrovo una squadra cresciuta sotto tantissimi punti di vista. Hanno sempre lavorato con semplicità e serietà e si meritano tutto questo: l'Atalanta gioca un gran calcio».

Il primo gol in A lo segnò sul campo del Genoa il 6 gennaio 2015, in panchina c'era proprio Gasperini. Al suo attuale allenatore e alla famiglia Percassi, l'esterno di Sora riserva pubblici ringraziamenti: «Ci tengo a ringraziare la proprietà e il mister, non è facile in questo momento fare investimenti e riconosco il sacrificio fatto per portarmi qui. Non mi piace pormi obiettivi personali. Sono a Bergamo per mettermi a disposizione, cercherò di dare più del cento per cento e proverò a superare anche i miei limiti. Ogni giorno, con il lavoro e insieme ai compagni».

Ora che è stata sistemata la falla aperta sulla fascia destra, l'Atalanta lavora per completare la rosa con uno o forse due innesti di qualità. Verrà ingaggiato un nuovo centrocampista centrale, la corsa sembra a due tra Thorsby della Sampdoria (ballano un paio di milioni tra domanda e offerta) e Amrabat della Fiorentina (rapporti coi viola più complicati). Il norvegese è il favorito. In avanti, nelle ultime ore si è tornati a parlare di Boga e Berardi del Sassuolo, ma i due costano troppo per pensare a un acquisto definitivo. Vista l'operazione Locatelli-Juventus (prestito e pagamento molto lungo), però, tutto è possibile con il sodalizio neroverde.