Atalanta
Rosa profonda

Musso, Demiral, Zappacosta e Koopmeiners: i 4 nuovi titolari della Dea di Gasperini

Anche se in estate si pensava mancasse un innesto offensivo, i ragazzi presi negli altri reparti stanno diventando sempre più importanti

Musso, Demiral, Zappacosta e Koopmeiners: i 4 nuovi titolari della Dea di Gasperini
Atalanta 10 Novembre 2021 ore 08:30

di Fabio Gennari

Nel gruppo di Gasperini ci sono alcuni ragazzi che sono arrivati solo la scorsa estate ma che ormai vanno considerati dei veri e propri titolarissimi. Musso in porta, Demiral in difesa, Zappacosta sull'esterno e Koopmeiners in mezzo al campo stanno facendo vedere cose molto buone. Magari qualche passaggio a vuoto capita, vedi Musso e Demiral, ma in linea generale una cosa va detta: senza queste alternative sarebbe stato impossibile gestire il momento appena passato con sette giocatori fuori per infortunio.

In attesa di ulteriori conferme da Lovato e Scalvini - i due ragazzi sono molto promettenti ma hanno bisogno di altre partite -, è indubbio che il migliore dei nuovi acquisti sia Zappacosta. Un gol e diversi assist giocando a destra ma anche a sinistra hanno finora caratterizzato una stagione da applausi di un ragazzo che sembrava diretto in Toscana (era a un passo dalla Fiorentina) e che invece è arrivato a Bergamo per giocarsi il posto da titolare con Gosens e Maehle e si è subito imposto. Sia lui che il danese ora sono un po' stanchi ma presto arriveranno i rinforzi.

In difesa, Demiral e Musso sono i sostituti di Romero e Gollini, il rendimento per ora non è nettamente superiore rispetto ai loro predecessori, ma sia in difesa che in porta si sono viste grandi prestazioni, seppur alternate a errori banali. Il problema principale, sia di Musso che di Demiral, è nella continuità, appena riusciranno a trovarne un po' è chiaro che il rendimento difensivo della squadra migliorerà. Il turco, in particolare, alterna momenti di grande impeto ad altri dove sembra assentarsi dalla gara con conseguenze facilmente immaginabili.

Teun Koopmeiners è, infine, il centrocampista basso che mancava per dare il cambio a de Roon e Freuler. Complice l'arretramento del numero 15 olandese in difesa in questo momento con tanti infortuni, per l'ex AZ Alkmaar c'è stata tanta continuità e le risposte del campo sono state molto buone: l'assist per Zapata a Cagliari è il segnale che anche sulle linee di passaggio offensive ormai il ragazzo è assolutamente preparato. Gasperini si è trovato, nell'emergenza, a poter disporre di altre risorse preziosissime che anche in futuro faranno il bene dell'Atalanta. In questa stagione ma non solo.