Un altro atalantino in campo

Ore 18, Portogallo-Germania: in campo Robin Gosens, i tedeschi rischiano l'eliminazione

Giornata importante per il laterale tedesco: per sistemare la classifica bisogna battere la squadra di Cristiano Ronaldo

Ore 18, Portogallo-Germania: in campo Robin Gosens, i tedeschi rischiano l'eliminazione
Atalanta 19 Giugno 2021 ore 08:45

di Fabio Gennari

Senza dubbio, il gruppo F di Euro 2020 è quello più complicato. Con Francia, Portogallo, Germania e Ungheria ci sono ben tre big del calcio continentale che si contendono il passaggio del turno e per la formazione tedesca di Gosens, dopo l'1-0 subito dai francesi nella gara d'esordio, la gara di oggi contro Cristiano Ronaldo e compagni può essere decisiva nella corsa agli ottavi. Se la Germania perdesse contro il Portogallo, potrebbe puntare solo alla qualificazione come una delle migliori terze (ne passano 4 su 6) battendo l'Ungheria all'ultima giornata.

Si giocherà ancora all'Allianz Arena di Monano di Baviera, la Germania potrà sfruttare questo piccolo vantaggio dello stadio di casa, ma è in campo che i ragazzi di Low dovranno dimostrare molto. Nella gara d'esordio ha deciso tutto una maldestra autorete di Hummels, i teutonici non sono riusciti a ribaltare la situazione e alla fine il successo dei francesi è stato legittimato da altre due reti annullate per fuorigioco.

Tra le fila della Germania ci sarà ancora Gosens titolare. Il laterale di Gasperini sta disputando la prima manifestazione di grande livello della sua carriera con la sua Nazionale e nella partita d'esordio contro la Francia ha regalato un'ottima prestazione: secondo le pagelle di diversi media, Gosens è risultato il migliore in campo della sua squadra. Contro il Portogallo sarà necessario ripetersi, in tribuna ci sarà molto probabilmente ancora la fidanzata Rabee e chissà che il numero 8 dei bergamaschi non gli regali anche la gioia di un gol.

Sul fronte mercato, Gosens è sempre molto chiacchierato ma a oggi non ci sono segnali inequivocabili di una partenza imminente. Anzi. Il Barcellona era sulle sue tracce ma non si sentono più voci in merito, Inter e Juventus lo apprezzano tantissimo ma per comprarlo servono 40 milioni di euro: vista la situazione economica delle italiane e, in generale, delle big europee, una sua cessione non è ancora qualcosa di certo.